Donna trovata in casa senza vita: arriva un fermo per omicidio

0
113
duplice omicidio
Carabinieri (foto dal web)

Fermato il figlio della donna 49enne Lucia Benedetto, ritrovata senza vita nella propria abitazione di Sesto San Giovanni (Milano) nel pomeriggio di ieri. Per il ragazzo 21enne è scattato un fermo per omicidio emesso dalla Procura.

Una donna di 49 anni, Lucia Benedetto, è stata ritrovata senza vita nel tardo pomeriggio di ieri all’interno della propria abitazione, un appartamento di via Sicilia a Sesto San Giovanni, comune in provincia di Milano. Sul cadavere della donna, ritrovato dal marito dopo essere rientrato da lavoro, secondo le prime indicazioni, erano presenti alcuni segni di arma da taglio, probabilmente provocate da numerose coltellate. Sul posto, contattati dallo stesso marito, sono arrivati i carabinieri che hanno effettuato i rilievi e gli accertamenti del caso, rinvenendo vicino al cadavere un coltello che potrebbe essere l’arma usata per compiere il delitto. Dopo aver sentito il marito della vittima, i militari dell’Arma si sono messi sulle tracce del figlio resosi da subito irreperibile e, secondo quanto riportato dalla redazione de Il Corriere della Sera, visto uscire dall’abitazione meno di un’ora prima del ritrovamento del cadavere. Il ragazzo, Corrado Badagliacca di 21 anni, è stato bloccato stamane a Cinisello Balsamo e per lui è scattato un fermo con l’accusa di omicidio.

Donna uccisa in casa: fermato il figlio di 21 anni

I carabinieri hanno rintracciato il figlio della donna ritrovata morta in un appartamento di Sesto San Giovanni, comune in provincia di Milano nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 23 aprile. Il ragazzo 21enne,  Corrado Badagliacca, secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, alla vista dei militari avrebbe provato a fuggire, ma è stato bloccato e per lui è scattata un’ordinanza di fermo con l’accusa di omicidio, emessa dalla Procura della Repubblica di Monza. Il 21enne, che negli ultimi tempi avrebbe mostrato disagi comportamentali, sembra non sia stato in grado di sostenere un interrogatorio e sarà ascoltato dagli inquirenti nelle prossime ore. Badagliacca era stato visto uscire dall’appartamento di via Sicilia poco meno di un’ora prima delle 18:30, ora in cui è stato ritrovato dal padre il cadavere di Lucia Benedetto, uccisa, secondo una prima ricostruzione, con diverse coltellate. Gli investigatori, coordinati dal Pubblico Ministero di Monza Alessandro Pepé, che hanno effettuato tutti i rilievi nell’abitazione della vittima, adesso dovranno ricostruire la dinamica dei fatti.

Leggi anche —> In manette un agente di Polizia: accuse gravissime nei suoi confronti