Sebastian Vettel (Getty Images)

F1  | Verstappen punge Vettel: “E’ soltanto un buon pilota”

Secondo Max Verstappen Sebastian Vettel sarebbe lontano dall’essere un vero campione quali i vari Ayrton Senna, Alain Prost e Michael Schumacher, o lo stesso Juan Manuel Fangio. Già autore di un’affermazione del genere qualche mese fa, il #33 ha ribadito il concetto dopo un GP di Cina che ha visto sì il tedesco della Ferrari salire sul podio, ma con una prestazione al di sotto delle attese.

E’ senz’altro un buon pilota, altrimenti non avrebbe conquistato quattro titoli del mondo, questo è certo“, ha dichiarato il driver Red Bull a La Gazzetta dello Sport. “Ciò nonostante, malgrado questi traguardi, non l’ho mai considerato un pilota eccezionale, in parte perché Daniel Ricciardo riuscì subito a batterlo nella sua prima stagione nel team ne 2014, in seguito, e parliamo di oggi, stiamo avendo la conferma con Leclerc che gli sta rendendo la vita dura, se non proprio difficile alla Rossa“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Seppur non abbia i titoli per fare simili considerazioni visto che ha vinto appena 5 gare nella sua carriera in F1, il pensiero di Mad Max è condivisibile. Ogni volta che si è trovato sotto pressione a causa di un collega di box scomodo il 31enne di Heppeheim è completamente andato in tilt, sbraitando, ci ricordiamo tutti gli episodi anche con il povero Webber, scappato via dal Circus proprio per non aver più a che fare con il biondo baffuto, e commettendo errori anche da principiante.

Parlando invece del giovane Charles che sta sorprendendo tutti in questo avvio di 2019, Verstappen ha sostenuto di non temere un futuro da suo vicino di garage.

Se ci fosse una possibilità di averlo come compagno per me andrebbe bene, così come se si trattasse di Lewis Hamilton. Non importa se è un cinque volte iridato. Se si vuole fare la differenza bisogna sapere battere chiunque“, ha concluso l’olandese.

Chiara Rainis