Valentino Rossi
Getty Images

MotoGP, Maverick Vinales svela il problema della ‘falsa partenza’

Maverick Vinales è stato penalizzato per una partenza anticipata con drive through ad Austin, ha perso ulteriore terreno per aver intrapreso un long lap, ma stavolta il ritmo gara era all’altezza dei primi.

Vinales, insieme a Joan Mir della Suzuki, è stato punito con una penalità per aver anticipato la partenza sul Circuito delle Americhe, riaccendendo il dibattito sulle penalizzazioni dopo il salto di Cal Crutchlow in Argentina. Il pilota spagnolo della Yamaha accetta la sua punizione per la partenza, ma è sicuro che il suo ritmo di gara avrebbe potuto eguagliare sia il compagno di squadra Valentino Rossi che il vincitore Alex Rins,

Nonostante il passaggio ai box, oltre a un inutile Long Lap, Maverick Vinales ha prodotto cinque giri sul 2’04, meglio di lui solo Rossi, Rins e Marquez prima dell’incidente. “Abbiamo mostrato un buon passo di gara e dopo il giro ho potuto facilmente guidare nei 2’04. Dovremo riprovarci a Jerez e essere più forti lì. La cosa positiva era che la moto funzionava davvero bene. Abbiamo avuto un buon set-up per la gara”.

Il team manager della Yamaha MotoGP Massimo Meregalli ha fatto eco a Vinales e rimane ottimista. “Dopo il suo inizio fasalto Maverick ha perso un sacco di tempo a causa dell’inutile giro lungo”, ha detto il team manager. “Possiamo dire dal suo ritmo alla fine della gara che avrebbe potuto essere un forte concorrente. Alla fine ci sono alcuni punti di apprendimento dopo questa esperienza, ma penso che uno dei principali aspetti positivi che possiamo trarre da questo fine settimana sia la prestazione complessiva della moto. Abbiamo fatto un altro passo avanti e non vediamo l’ora di confermare i miglioramenti al prossimo round di Jerez “.

Ma cosa è successo a Vinales in griglia di partenza? “Ho fatto un errore all’inizio. Ero stato veloce per tutto il weekend, ho provato a fare lo stesso, ma sulla griglia la moto è diventata più calda, la frizione si è attivata e la moto ha iniziato a correre”, ha spiegato. “È un peccato, perché mi sono sentito davvero bene durante la gara. Sapevo già che c’era una possibilità che avrei ricevuto una penalità. Dobbiamo continuare a lavorare e trovare il miglior sistema per l’inizio. La partenza è stata buona, visto che non ho perso posizioni e ho provato a superare alcuni piloti. Vediamo cosa succede alle prossime gare”.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore