MotoGP, una gradita sorpresa nel box KTM

Pol Espargarò
Getty Images

MotoGP, una gradita sorpresa nel box KTM

Pol Espargaro è stupito dalle potenzialità di KTM in MotoGP quest’anno, dopo aver segnato il miglior risultato nelle qualifiche del marchio austriaco. Pol ha preso la quinta finestra in griglia di partenza e chiuso all’ottavo posto. Seconda top-10 consecutiva e nono posto in classifica piloti. Per la casa di Mattighofen non poteva esserci miglior inizio dopo le prime due stagioni di collaudo.

L’ottava piazza è il miglior risultato da quando è entrato nella squadra, escludendo il suo podio a Valencia l’anno scorso in condizioni di bagnato. Lo spagnolo aveva in precedenza affermato che i primi tre GP sarebbero stati una parte difficile della stagione per KTM e che le cose sarebbero migliorate una volta che il campionato sarebbe entrato in Europa. “Sono super entusiasta di ciò che i ragazzi stanno provando in fabbrica, di come sta andando il lavoro in Austria, sono super orgoglioso”, ha detto Espargaro ad Austin. “Guardando i risultati dello scorso anno o di due anni fa, sono orgoglioso di quello che stiamo facendo e di quello che stiamo ottenendo. Sembra che anche le persone qui nel paddock stiano iniziando a vedere quale sia il nostro lavoro e quello che sto facendo, questo mi rende orgoglioso. È tutto ciò di cui ho bisogno per continuare a spingere e continuare a mettere questo razzo arancione in cima”.

A Jerez si attendono ulteriori progressi per lo sviluppo della RC16, soprattutto durante il test collettivo del lunedì post-gara: “Penso che possiamo fare molto bene, ma voglio solo arrivare lì [Jerez] e vedere come va tutto, ma sono piuttosto ottimista”. La partenza incoraggiante di Espargaro è stata in contrasto con il difficile trio di eventi portato avanti dal neo arrivato Johann Zarco, che si è trasferito in KTM per il 2019 dopo due anni con la Yamaha M1. Zarco ha ottenuto il suo miglior risultato su una KTM piazzando 13° ad Austin, ma Pol Espargarò lo ha comunque anticipato di 13 secondi.