Antonio Giovinazzi è un bluff? Alfa Romeo lo difende

0
610
Antonio Giovinazzi (©Getty Images)

F1 | AAntonio Giovinazzi è un bluff? Alfa Romeo lo difende

Il suo compito doveva essere quello di provare che l’Alfa Romeo Sauber aveva fatto bene a liquidare il pagante Marcus Ericsson per puntare invece ad un pilota meno ricco che che nel curriculum perlomeno aveva il titolo di vice-campione di GP2, ed invece finora Antonio Giovinazzi ha deluso.

Per la verità disturbato nel suo lavoro da parecchi guasti tecnici, il pugliese, dall’Australia ad oggi non ha raccolto neppure un punto e mai si è avvicinato alle performance del suo team-mate Kimi Raikkonen, che invece ha stupito tutti raccogliendone 12 e rivelandosi alla pari o quasi con Pierre Gasly della Red Bull.

Eppure il boss della scuderia di Hinwil Frederic Vasseur non si è sentito di gettare la croce addosso all’italiano, ma pubblicamente lo ha difeso proclamandosi convinto del suo valore.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

E’ frustrante perché di certo il passo ce l’ha. In qualifica, nel Q1, a Melbourne aveva fatto un ottimo giro, quasi identico a quello di Iceman, ma alla fine il finlandese si è gestito meglio“, ha affermato il dirigente francese che da Baku 2017 ha ereditato le redini del team elvetico da Monisha Kaltenborn. “Anche in Bahrain era veloce, ma a causa di un piccolo errore la sua prestazione sabato pomeriggio è stata compromessa. In Cina, invece, ha faticato a mettere tutto assieme e la squadra non lo ha aiutato. E’ un peccato. Ad ogni modo sono convinto che saprà recuperare. In fin dei conti pure lo scorso anno è stato difficile per i nostri driver, però noi faremo di tutto per supportarli“.

Penso che avere un collega di box come Kimi sia un vantaggio per lui in quanto l’iridato 2007 è un leader e sa come amministrare un weekend. Gli sarà di aiuto e come ho detto, di certo si riprenderà“, ha chiosato ottimista.

Chiara Rainis