WhatsApp
WhatsApp (foto dal web)

Gli utenti sono riusciti a trovare un metodo per spiare i movimenti dei propri contatti WhatsApp. Nonostante la nota applicazione di messaggistica istantanea si opponga, non c’è nulla che possa fare: basta una semplice app.

WhatsApp, nota applicazione di messaggistica istantanea e facente parte del gruppo Facebook Inc. di Mark Zuckerberg, è uno dei prodotti più scaricati negli store. Con oltre 1 miliardo di download si è imposta sul mercato e ad avercela installata sul proprio cellulare sono quasi tutti i possessori di uno smartphone. Il problema riguardante questo tipo di applicazione, proprio come accade per i social, è relativo alla privacy. WhatsApp ha sempre tentato di tutelare tale fondamentale diritto, ma c’è qualcosa che inevitabilmente sfugge al suo controllo. Attraverso un app, gli utenti possono infatti monitorare i movimenti dei propri contatti. Ecco come.

Basta un app: spiare i movimenti di un contatto in modo semplice e legale

Secondo dati ufficiali, le truffe ed i fenomeni di spionaggio sulla nota piattaforma di messaggistica sarebbero diminuite, grazie ad un maggior controllo proprio da parte degli amministratori. Ora però il problema sembrerebbe un altro: sarebbero proprio gli utenti ad architettare il tutto. Stando ad alcune segnalazioni, esisterebbe un app sviluppata da terzi in grado di permettere agli utenti di spiare i propri contatti: non le chat bensì i loro movimenti. Di recente gli utenti avrebbero, infatti, trovato un metodo semplice, legale e gratuito per invadere la privacy altrui. Si tratta di un app in free download presente sul Play Store di Andorid, nota come Whats Tracker. Grazie a tale applicazione quando uno dei contatti presenti nella rubrica dell’utente che la ha installata sul proprio cellulare entrerà o uscirà da WhatsApp, se inserito nella lista dei “controllati”, verrà inviato un messaggio di avvertimento. Verrà inviata una notifica anche quando il contatto cambierà la propria foto profilo o aggiornerà il proprio stato. Come detto, la nota app di messaggistica, sta lavorando duramente per far sì che la privacy dei propri utenti non venga violata e per aumentare i livelli di sicurezza di tutti i suoi possessori.

Leggi anche —> WhatsApp: come bloccare gli inviti automatici ai gruppi