F1 Cina (©Getty Images)

F1 | Il suicidio del Circus: pronta a lasciare la storia per il deserto

La televisione può fare molto, ad esempio riprendere soltanto ciò che fa comodo e far credere che ci sia qualcosa che invece non esiste. E’ innegabile, e chi era presente, può confermarlo, che il GP di Cina dello scorso weekend, dal punto di vista di pubblicità sul posto e degli spettatori, sia stato un flop colossale.  Perché se domenica in effetti almeno la tribuna principale era bella nutrita, nei giorni precedenti c’è stato il deserto, compreso il momento della firma degli autografi del giovedì pomeriggio, di solito molto atteso in quanto unica occasione per incontrare i piloti. E non ne parliamo del paddock. Immenso e desolante, decorato soltanto con qualche memorabilia per rendere omaggio alle 1000 corse della storia dello sport, ma in sé privo di vita e movimento.

Che ci fosse una gara di F1, a Shanghai era ignorato e sulla comodissima metropolitana che dal centro città porta davanti al circuito non si vedeva una persona vestita da gran premio, se non appunto il giorno fatidico.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ecco perché la notizia lanciata da Liberty Media proprio lo scorso fine settimana ha dello scandaloso. In un calendario della massima serie già abbastanza affollato e con round in prossimo inserimento come Hanoi nel 2020 e probabilmente Miami,  l’ente proprietario della dorata baracca avrebbe studiato di aggiungere un nuovo appuntamento cinese. Questo cosa significa? Che con ogni probabilità si dovrà rinunciare ad una pista storica o comunque con grande presenza di pubblico.

Che fine farà dunque il Circus? Continuerà ad andare verso i soldi e finirà con l’implodere? Ovviamente non lo possiamo sapere, ma questo è il timore anche se la speranza è l’ultima a morire

Siamo piuttosto interessati ad una corsa cittadina per portare il nostro spettacolo alla gente“, ha affermato alla AFP il responsabile commerciale Sean Bratches. “Ci stiamo confrontando con tutti i governi per identificare una possibile città ospite. Credo che ci consentirebbe di crescere“.

Chiara Rainis

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore