Lewis Hamilton sul gradino più alto del podio del GP di Cina di F1 2019 (Foto Mercedes)
Lewis Hamilton sul gradino più alto del podio del GP di Cina di F1 2019 (Foto Mercedes)

F1 | GP Cina, le pagelle: Mercedes da lode, invece la Ferrari…

Alla vittoria di Lewis Hamilton e alla doppietta della sua Mercedes, storica perché avvenuta nel Gran Premio di Cina che segna il traguardo della millesima gara di Formula 1, fa da contraltare un altro risultato deludente della Ferrari, ormai distantissima in classifica. E questo diverso sapore della gara di Shanghai per i due top team si riflette anche nei voti delle pagelle che TuttoMotoriWeb.com, come di consueto, ha stilato per voi.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Mercedes: voto 10 e lode. Tre gare, tre doppiette: il miglior inizio di campionato da ventisette anni a questa parte. Quasi il doppio di punti della Ferrari in classifica costruttori. E, come se non bastasse, azzeccano anche in maniera impeccabile il rischioso esercizio di stile del doppio pit stop. Serve altro?

Lewis Hamilton: voto 10. Oltre alla vittoria nel Gran Premio numero 1000 della Formula 1, questa è anche la sua numero 75 a livello personale. La parte più difficile è la partenza, dove deve bruciare i riflessi del suo compagno di squadra Valtteri Bottas. Per il resto è solo una lunga, incessante e perfetta cavalcata trionfale.

Alexander Albon: voto 8. Era il meno atteso dei debuttanti della F1 2019. Invece in Cina strabilia, passando dal terribile schianto del sabato (che lo ha costretto a saltare le qualifiche e a partire dalla pit lane) alla rimonta fino al decimo posto in gara. Se continua così, forse la Red Bull si chiederà se non meriti il posto in prima squadra più del deludente Gasly.

Charles Leclerc: voto 7,5. Gli chiedono di rivestire i panni dello scudiero, che ormai gli vanno un po’ stretti, ma lui obbedisce senza fiatare troppo, per il suo lodevole spirito di squadra. Questo gli costa un possibile quarto posto, e non per colpe sue.

Kimi Raikkonen: voto 7,5. Il suo sorpasso, poco dopo la seconda sosta ai box, all’esterno di Kevin Magnussen alla curva 6 è il più bello della gara. Tre Gran Premi alla Alfa Romeo, tre arrivi a punti: si sta godendo questa nuova avventura, che sembra averlo rinvigorito.

Valtteri Bottas: voto 7. Battere Hamilton proprio sul suo terreno preferito, le qualifiche, non è stato semplice. Ma in gara non ha avuto mai nessuna chance, e ha dimostrato che il divario dal campionissimo anglo-caraibico esiste ancora.

Daniel Ricciardo: voto 7. Primi punti da quando corre alla Renault, e finalmente nell’arco del weekend di gara ha oscurato il suo tenace compagno di squadra Nico Hulkenberg. Sta tornando il vero se stesso.

Max Verstappen: voto 7. Si conferma solido e costante, e le sue intemperanze dovute all’irruenza fanno ormai stabilmente parte del passato. Resta l’unico in grado di far andar forte una Red Bull che pure sta crescendo, così come il suo motore Honda.

Sebastian Vettel: voto 6,5. Meglio dell’ultimo GP, sia per la grinta dimostrata vincendo il duello con Max Verstappen (era ora), sia perché sale per la prima volta della stagione sul podio (ed era ora anche in questo caso). Ma la Ferrari gli dà nuovamente la priorità rispetto a Leclerc e lui non riesce a sfruttarla per andare a riprendere i primi. Da un vero capitano ci si aspetterebbe di più.

Robert Kubica: voto 5. In qualifica è a un soffio dal suo compagno di squadra George Russell. In gara sparisce all’ultimo posto, per la terza volta di fila. Se è tornato in F1 per fare queste figuracce, ha fatto un torto prima di tutto a se stesso. E alla memoria dei suoi tempi migliori, che non merita di essere infangata così.

Ferrari: voto 4. Passi anche la decisione strategica, rivelatasi controproducente con il senno di poi, di preferire Vettel a Leclerc. Ma la SF90 si è rivelata la peggior Rossa degli ultimi anni su una pista teoricamente amica come Shanghai. L’impressione è che il potenziale resti migliore dei risultati ottenuti, ma per quanto sul dritto la Ferrari voli, in curva è ancora troppo, troppo, troppo lenta.

Haas: voto 3. Ancora una gara a secco di punti, nonostante entrambi i piloti siano entrati nella fase finale delle qualifiche. Non sembra riuscire a sfruttare il potenziale della sua vettura alla domenica, e così si ritrova solo a leccarsi le ferite delle occasioni perse.

Fabrizio Corgnati

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore