Audi AI:ME

Audi AI: ME: concept elettrico con interni da salotto

La denominazione AI:ME sottolinea la parentela con Audi AIcon, il prototipo a guida autonoma presentato nel 2017. E’ un’auto elettrica con una lunghezza di 4,3 metri e una larghezza di 1,9 metri, ha un passo di 2,77 metri e l’altezza di 1,52 metri, con un propulsore, montato sull’assale posteriore in grado di erogare 170 CV.

Per gli occupanti, la compattezza del sistema di trazione si rivela particolarmente favorevole quanto a spazio effettivamente disponibile, comfort, abitabilità e versatilità. Audi AI:ME è infatti concepita come una vettura a “2 più X posti”, data la varietà di configurazioni possibili dei sedili e vani portaoggetti. Nella maggior parte dei viaggi vengono occupate esclusivamente le sedute anteriori, ma all’occorrenza, sfruttando il divanetto posteriore, possono trovare spazio a bordo fino a quattro persone.

La denominazione AI deriva dalle soluzioni applicate e derivate dalla ricerca nei campi dell’intelligenza artificiale e dell’autoapprendimento. Audi AI unisce l’intelligenza della vettura all’intelligenza dell’interazione, grazie alla quale l’auto diventa partner degli occupanti. Audi AI:ME realizza così, sin dal nome, l’unione fra l’AI e l’IO dell’utente. I sistemi Audi AI agiscono in modo dinamico e previdente, proattivo e personalizzato. Grazie ad Audi AI, i futuri modelli del gruppo tedesco garantiranno un’esperienza di guida intelligente ed empatica. Saranno in grado di interagire costantemente con l’ambiente circostante e i rispettivi passeggeri, soddisfacendo le loro esigenze personali come mai prima d’ora.

Audi AI:ME

L’abitacolo della Audi AI:ME

Particolare attenzione è stata riservata agli interni, dal momento che il concept di guida autonoma consentirà di estraniarsi dall’ambiente esterno anche mentalmente. Gli elementi di comando divengono così a scomparsa, pressoché nascosti da un apposito ripiano con superficie in radica di noce a pori aperti. Un dettaglio innovativo è rappresentato da calamite che all’occorrenza fungono da portabevande trattenendo bicchieri o piatti metallici. I passeggeri beneficiano di una seduta particolarmente confortevole.

I passeggeri concepiscono l’abitacolo di Audi AI:ME non come una semplice cella adibita al trasporto, bensì come un ambiente lussuoso, dotato di molteplici soluzioni hi-tech. L’impianto audio di alta qualità è abbinato a un sistema di compensazione del rumore che, tramite onde sonore in controfrequenza, annulla la rumorosità esterna. In questo modo, a bordo di Audi AI:ME può regnare un silenzio meditativo oppure è possibile ascoltare musica con la qualità acustica di una sala da concerto.

Una novità assoluta è rappresentata dalla presenza di piante in abitacolo. La vegetazione, una rarità nel biotopo metropolitano solitamente ostile alle forme di vita, fa sì che anche a bordo ci si senta a contatto con la natura e allo stesso tempo migliora la qualità dell’aria. Grazie all’affinamento delle tecniche di filtraggio, i cattivi odori non penetrano all’interno di Audi AI:ME.

Audi AI:ME