Superbike Assen, Superpole: tempi e griglia. Bautista, che fortuna!

Alvaro Bautista sulla Ducati Superbike 2019 (Foto Ducati)
Alvaro Bautista sulla Ducati Superbike 2019 (Foto Ducati)

È tempo di Superpole Superbike ad Assen. Temperature abbastanza basse e dunque per i piloti non è facile girare al TT Circuit. Poco prima dell’inizio della sessione si è visto persino qualche fiocco di neve, anche se per fortuna poi è spuntato un po’ di sole e le condizioni non sono state proibitive.

Pole position di Alvaro Bautista, che però questa volta è stato decisamente fortunato. Infatti, è riuscito a fare il suo miglior giro poco prima che venisse esposta la bandiera rossa per le cadute di Ryuichi Kiyonari e Toprak Razgatlioglu. Superpole conclusa in anticipo, mentre alcuni rivali stavano migliorando i propri crono. Oggi il pilota spagnolo del team Aruba Racing Ducati non era in realtà il più veloce, ma la sorte lo ha assistito.

L’ex rider MotoGP ha così commentato il risultato ottenuto: «La gara sarà diversa, sono stato fortunato nelle qualifiche. Ieri avevo faticato un po’, avevamo provato cose nuove a livello di setup e non mi sentivo molto bene. In queste condizioni è difficile capire cosa funzioni, siamo tornati al setting standard e mi sono sentito meglio. Non avevo un cattivo passo gara. Con la gomma da tempo non ho fatto il miglior giro possibile. Sono stato fortunato perché è stata esposta la bandiera rossa e potrò partire dalla prima posizione. Vedremo in gara che condizioni ci saranno, fa abbastanza freddo».

A partire al fianco di Bautista in prima fila sono Michael van der Mark con la Yamaha e il sorprendente Markus Reiterberger con la BMW. Il pilota olandese stava facendo un gran tempo prima della bandiera rossa, ci teneva a fare la pole di fronte al suo pubblico. In seconda fila troviamo Alex Lowes, Leon Haslam e Tom Sykes. Solamente ottavo Jonathan Rea, con una Kawasaki fortissima ad Assen, ma anche lui non ha potuto completare il suo tentativo finale. Il campione in carica SBK parte in terza fila tra Chaz Davies e Jordi Torres. Dovrà rimontare nelle prime fasi di Gara 1.

Molto indietro i piloti italiani. Il migliore è Alessandro Delbianco con la Honda del team Althea MIE, è quindicesimo. Rispettivamente penultimo e ultimo Marco Melandri e Michael Rinaldi. Stanno faticando tantissimo in questo weekend al TT Circuit. Appuntamento alle 14 con Gara 1 Superbike del GP di Assen 2019.

superpole superbike 2019 assen

Matteo Bellan