Ferrari logo
Getty Images

Ferrari, terza campagna di richiamo: vettura a rischio incendio

La casa automobilistica Ferrari richiamerà 524 veicoli dal 22 maggio in Cina a causa di rischi di incendio e porte difettose. I veicoli interessati coinvolgono 167 unità importate dei modelli GTC4Lusso e GTC4Lusso T fabbricati tra il 13 luglio 2016 e il 6 dicembre 2018, secondo l’Amministrazione statale per la regolamentazione del mercato (Saic).

Il problema al meccanismo della serratura della portiera può causare l’impossibilità di aprire il veicolo utilizzando le maniglie esterne, ha sottolineato il Saic. Inoltre, un totale di 357 modelli di auto importate, tra cui GTC4Lusso, GTC4Lusso T, 488 GTB, 488 Spider, 488 Pista e 812 Superfast, prodotti tra il 2 novembre 2017 e l’11 ottobre 2018 sono state inserite nella lista dei richiami, a causa del separatore di vapori di carburante che potrebbe rompersi e permettere ai fumi di fuoriuscire, aumentando il rischio di incendio. Ferrari ha annunciato che risolverà i problemi senza spese sostituendo le serrature delle porte, le maniglie e risolverà il problema dei vapori di carburante.

L’annuncio arriva ad un paio di mesi dalla pubblicazione del bilancio 2018 che ha visto la Ferrari raggiungere quote di mercato eccellenti nell’area asiatica, in particolar modo in Cina, Taiwan e Hong Kong, centrando un clamoroso +26,4% nell’area cinese. Numeri importanti che nel gennaio di quest’anno hanno fatto volare le quotazioni in borsa dei titoli Ferrari fino a 108,6 euro l’uno, valore ulteriormente cresciuto: oggi un’azione del Cavallino vale circa 122 euro.

I precedenti del 2019

Meno di un mese fa la casa di Maranello aveva annunciato due altre campagne di richiamo per problemi segnalati sul sito Web della NHTSA, l’agenzia governativa statunitense facente parte del Dipartimento dei Trasporti. Nessun passeggero avrebbe riportato conseguenze, ma si tratta di importanti accorgimenti che potrebbero influenzare la protezione degli occupanti in caso d’incidente. Entrambi i richiami sono datati 14 febbraio 2019 e riguardano un totale di 2.732 vetture che coprono quasi l’intera gamma Ferrari fino alle auto del modello dell’anno 2017. Anche in questo caso si parla di porte difettose e problemi al separatore di vapori di carburante di alcuni modelli del 2017 della LaFerrari Aperta, della 488 GTB 2018-2019, GTC4Lusso T, GTC4Lusso, 488 Spider, 812 Superfast e della 488 Pista del 2019, con conseguente rischio di incendio.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore