Muore durante un gioco erotico: vittima una ragazza 22enne

0
2746
Anna Florence Reed
Anna Florence Reed (foto dal web)

Una ragazza di 22 anni è stata ritrovata senza vita in una camera di un albergo a Muralto (Svizzera). Secondo quanto affermato dal fidanzato, accusato di omicidio pre-intenzionale, la 22enne sarebbe morta durante un gioco erotico.

Una ragazza di 22 anni di origine britannica, Anna Florence Reed, è stata ritrovata senza vita nel bagno di una camera d’albergo a Muralto, comune nel distretto di Locarno in Svizzera. La vittima si trovava presso l’Hotel Ramada La Palma au Lac in compagnia del suo fidanzato di origine tedesca. A lanciare l’allarme sono stati altri clienti dell’albergo preoccupati per le urla della ragazza. Il ragazzo 29enne è stato portato via dalle autorità accusato di omicidio pre-intenzionale e, secondo una prima ricostruzione dell’accaduto riportata dal tabloid inglese Daily Mail, Anna sarebbe morta durante un gioco erotico troppo spinto. Sono ancora in fase di accertamento le esatte dinamiche dell’accaduto e le cause della morte della giovane, le quali potranno emergere dall’autopsia già disposta dalle autorità.

Muore durante un gioco erotico: arrestato il fidanzato

Sarebbe morta durante un gioco erotico troppo spinto, la ragazza 22enne ritrovata senza vita nella camera di un albergo svizzero martedì mattina. La ragazza, Anna Florence Reed, di origine britannica, secondo quanto riportato dal tabloid inglese Daily Mail, era arrivata sabato presso l’hotel Ramada La Palma au Lac di Muralto in compagnia del suo fidanzato per soggiornare alcuni giorni. Intorno alle 3 di notte tra lunedì e martedì alcuni ospiti della struttura sono stati allarmati dalle urla che provenivano dalla stanza della coppia ed hanno avvertito il personale dell’albergo. Poco più tardi, il fidanzato della donna, Marc Schatzle, 29 anni di origine tedesca, ha lanciato l’allarme ai soccorsi, ma quando quest’ultimi sono arrivati sul posto per la 22enne non c’è stato più nulla da fare. L’uomo, molto scosso, è stato arrestato con l’accusa di omicidio pre-intenzionale e avrebbe raccontato che la fidanzata sarebbe morta durante un gioco erotico molto spinto. Sono ancora in fase di accertamento le dinamiche dell’accaduto e le cause che hanno portato alla morte di Anna. Le autorità svizzere hanno già disposto l’esame autoptico sulla salma che potrà far maggiore chiarezza sul caso.

Leggi anche —> Allarme culla killer: “Ha già fatto 32 vittime”