Elena Ceste
Elena Ceste (foto dal web)

La figlia di Elena Ceste ha sporto denuncia per stalking nei confronti di una donna 57enne che l’avrebbe numerose volte chiamata e le avrebbe inviato diversi messaggi per farla riavvicinare al padre, condannato a 30 anni di reclusione per l’omicidio della moglie.

La figlia di Elena Ceste, la donna uccisa nel 2014 a Costigliole d’Asti, Elisa Buoninconti è stata vittima di stalking. A denunciare l’accaduto sarebbe stato il nonno della ragazza, divenuto tutore con la moglie dei tre figli della vittima, il cui padre è stato condannato a 30 anni in via definitiva per l’omicidio di Elena Ceste. La 18enne sarebbe stata, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Ansa, raggiunta da numerosi messaggi inviati da un’amica Marilinda G., pisana di 57 anni. Nelle numerose chiamate e messaggi, secondo quanto ricostruito, la donna avrebbe cercato di far riavvicinare la ragazza con il padre Michele Buoninconti. La vicenda adesso è al vaglio del Tribunale di Asti.

La figlia di Elena Ceste vittima di stlaking: “Chiederemo un risarcimento simbolico di un euro

La figlia maggiore di Elena Ceste, la casalinga di 37 anni ritrovata senza vita a Costigliole d’Asti nell’ottobre del 2014 a circa 9 mesi dalla sua scomparsa, è stata vittima di stalking. La ragazza, Elisa Buoninconti che poco tempo fa ha compiuto 18 anni ha sporto denuncia per atti persecutori nei confronti di una donna pisana di 57 anni Marilinda G. La donna, amica del padre di Elisa, Michele Buoninconti, condannato a 30 anni di reclusione in via definitiva per l’omicidio della moglie, avrebbe mandato numerosi messaggi e provato a chiamare ripetutamente la ragazza. L’intento della 57enne, secondo quanto ricostruito era quello di far riallacciare i rapporti tra Elisa e suo padre. Adesso la vicenda è al vaglio del Tribunale di Asti ed uno degli avvocati della famiglia Ceste, Debora Abate Zaro, ha spiegato: “Se il procedimento andrà avanti ci costituiremo parte civile. Chiederemo un risarcimento simbolico di un euro perché, da quella donna, Elisa dice di non volere nulla“. Elisa adesso vive con i nonni materni e poco tempo fa aveva dedicato un commovente post su Instagram alla madre scomparsa nel 2014.

Leggi anche —> Omicidio Elena Ceste: ecco come è stata uccisa