Ricchi e Poveri, Franco Gatti straziato parla del figlio scomparso

I Ricchi e Poveri sono stati e sono tutt’ora un gruppo italiano famosissimo, e tra i volti che hanno fatto la storia c’è sicuramente quello di Franco Gatti, che con il suo famoso baffo è rimasto impresso nella memoria di quelli che con la loro musica ci sono cresciuti. Franco ha vissuto dei grandi dolori nella sua vita, come quello di dire addio al gruppo e ai suoi colleghi, ma c’è un motivo se ha scelto di lasciare la musica per sempre: suo figlio.

Si dice che non si dovrebbe mai sopravvivere alla morte di un figlio e a lui è successo questo, ha perso suo figlio Alessio e questo dolore lo ha segnato così tanto da fargli prendere la drastica decisione di dire addio al gruppo storico. “I miei colleghi e amici continuano a lavorare. Io mi sono fermato perché non salivo più con gioia sul palco” ha raccontato a Eleonora Daniele nello studio di Storie Italiane, su Rai Uno.

E da lì ha cominciato a parlare di suo figlio. “Penso che Alessio sia il mio angelo, che mi venga dietro e mi aiuti”. Infatti, tempo fa, la moglie ha raccontato che il figlio le veniva in sonno e le faceva scrivere delle lettere.