Il podio di gruppo della Yamaha R3 Cup a Misano (Foto Yamaha)
Il podio di gruppo della Yamaha R3 Cup a Misano (Foto Yamaha)

Yamaha R3 Cup | I baby piloti italiani si sfidano: in palio un posto alla Yamaha

Sul circuito di Misano Adriatico si sono dati battaglia, lo scorso fine settimana, i futuri campioni di domani che hanno dato il via alla Yamaha R3 Cup, all’interno del circus del CIV Coppa Italia. Giovani agguerriti piloti, in sella alle YZF-R3, che puntano non solo a raggiungere il podio in ogni gara ma a fare un percorso che possa portarli ad alti livelli di agonismo e a rendere la propria passione per il Motorsport una carriera in ascesa. In questo sono supportati dal programma di Yamaha bLU cRU, una piattaforma per coltivare i giovani talenti e permettere loro di realizzare un grande sogno, circondati da un ambiente di eccellenze professionali e competenze specifiche nell’universo racing.

“I piloti ufficiali ai vertici di categoria di ogni campionato sono ambasciatori del progetto bLU cRU e rappresentano modelli di ispirazione per i piloti in erba e l’intero sistema di valori sui quali fondiamo le nostre basi”, dichiara Andrea Colombi, country manager di YamahaIl trofeo organizzato da AG Motorsport e supportato dalla filiale italiana di Yamaha, dal 2016 sta riscuotendo un notevole successo che si fonda su formazione, organizzazione e scuola racing. Il campionato ha la funzione di selezionare i migliori piloti per il programma bLU cRU per la Masterclass che offre l’accesso al Campionato Mondiale Supersport 300, entry class della Superbike. 

Il primo round a Misano ha visti schierati in pista ben 39 partenti. A conquistare le prime tre posizioni della classifica generale sono stati: 1° Alex Scorpaniti – Geko Bike, 2° Giovanni Grianti – Geko Bike, 3° Tommy Occhi – Geko Bike. Il giro veloce se lo è aggiudicato Tommaso Oocchi in 1’55″205. Prossimo appuntamento nel tempio della velocità al Mugello il 5 maggio.