Giovane madre 32enne muore a causa del virus dell’herpes

0
282
ictus sintomi riconoscerlo
Ospedale (Getty Images)

La madre 32enne morta all’ospedale Spirito Santo di Pescara, secondo i risultati dell’autopsia effettuata dal medico legale, sarebbe deceduta a causa di un encefalite erpetica causata dal virus dell’herpes.

Una madre 32enne di Montesilvano, comune in provincia di Pescara, è deceduta improvvisamente sabato scorso nel reparto di Rianimazione dell’ospedale del capoluogo di provincia abruzzese. La donna, Veronica Costantini, era stata trasportata in ospedale lunedì 1 aprile dopo essersi sentita male dal personale del 118 intervenuto dopo la chiamata dei familiari. Dopo essere stata sottoposta ad accertamenti, la donna è stata dimessa dalla struttura ospedaliera Spirito Santo, ma rientrata a casa le sue condizioni sono peggiorate ed è stata nuovamente ricoverata in ospedale giovedì 4 aprile, prima nel reparto di Malattie infettive poi in Neuropsichiatria ed in infine in Rianimazione, dove è morta sabato scorso. Sul caso è stato aperto un fascicolo d’indagine e sul corpo della donna è stata disposta l’autopsia, i cui risultati hanno fatto emergere che Veronica è deceduta a causa del virus dell’herpes. Nel registro degli indagati sono stati iscritti quattro medici dell’ospedale di Pescara con l’ipotesi di reato di omicidio colposo.

Morte di Veronica Costantini: quattro medici iscritti nel registro degli indagati

Veronica Costantini, la 32enne deceduta sabato scorso nell’ospedale Spirito Santo di Pescara, sarebbe morta a causa di un encefalite erpetica causata dal virus dell’herpes. Questo è quanto emerso dall’autopsia effettuata sul corpo della donna dal medico legale Cristian D’Ovidio e disposta dal pubblico ministero Andrea Papalia, il quale ha aperto un fascicolo d’indagine sulla vicenda, iscrivendo sul registro degli indagati quattro medici del nosocomio abruzzese con l’ipotesi di reato di omicidio colposo. Nello specifico dai risultati dell’esame autoptico si evince, secondo quanto riportato dalla redazione de Il Messaggero, che la donna sarebbe stata colpita ed uccisa da un edema cerebrale massivo causato da una encefalite da Herpes Simplex di tipo 1, la quale non sarebbe stata riscontrata subito dai medici che hanno visitato Veronica. Adesso gli esperti stanno svolgendo ulteriori accertamenti per chiarire se ci sia un’eventuale responsabilità da parte dei medici che hanno preso in carico la donna, madre di due bambine di 9 e 3 anni. I risultati di questi esami arriveranno fra 60 giorni.

Leggi anche —> Epidemia tubercolosi: “Quadro clinico imponente che ricorda quelle dell’Ottocento”