Alvaro Bautista Ducati V4 Superbike SBK 2019
Alvaro Bautista (©Getty Images)

Superbike, GP Assen 2019: Bautista e Davies impazienti di correre con la Ducati.

In casa Ducati c’è entusiasmo per l’inizio del campionato mondiale Superbike 2019. Alvaro Bautista si è aggiudicato tutte le manche finora disputate, facendo la differenza su tutti. Ma ad Aragon abbiamo rivisto Chaz Davies sul podio e anche uno Eugene Laverty decisamente in crescita. Qualche problema per Michael Rinaldi, dolorante ad una caviglia in Spagna.

In vista del Gran Premio di Assen 2019 la FIM ha comunicato un taglio da 250 giri al motore della Panigale V4 R, ma non c’è preoccupazione. Il TT Circuit non è un posto nel quale il propulsore fa maggiormente la differenza. Inoltre in Ducati sapevano benissimo che sarebbe stata operata tale “penalizzazione” e dunque nel test ad Aragon qualche settimana fa Bautista e Davies hanno avuto modo già di provare la moto con meno giri motore rispetto ai 16.350 di partenza. Ora sono 16.100 e ci si adeguerà.

Superbike, Bautista e Davies carichi per Assen

Bautista è il leader del campionato mondiale Superbike 2019 con punteggio pieno e c’è attesa di vedere se nel Gran Premio d’Olanda sarà ancora dominante o se qualcuno riuscirà a batterlo. Intanto il pilota spagnolo ha così parlato al sito ufficiale arubaracing.it: “Dopo un weekend come quello di Aragón non vedo l’ora di risalire in moto. Assen sarà una pista nuova per la Panigale V4 R, ma con caratteristiche diverse rispetto ai primi tre round. Anche se abbiamo pochi dati, conosco bene il tracciato avendo corso in passato in altre categorie. Il nostro obiettivo sarà sempre lo stesso: lavorare duramente per stabilire il miglior set-up e prepararsi al meglio in vista delle gare di sabato e domenica. Qui l’unica incognita potrebbe essere il meteo, a maggior ragione scenderò in pista con un’ulteriore motivazione.

Nel team Aruba Racing Ducati anche Davies ha ripreso a sorridere. I due podi conquistati in Spagna gli hanno ridato fiducia dopo le difficoltà avute tra Australia e Thailandia. Il pilota gallese è ottimista in vista del weekend di Assen: “Abbiamo dimostrato buoni progressi ad Aragón, quindi spero di poter sfruttare il momento e mantenere questo livello anche per il prossimo weekend ad Assen. La pista olandese ha una configurazione particolare e richiede uno stile di guida diverso. Ma ora il feeling è migliorato in sella alla Panigale V4 R e con il team abbiamo fatto notevoli progressi di messa a punto della moto. Il mio obiettivo sarà quello di inserirmi nella lotta per il podio, e dimostrare nuovamente il nostro potenziale”.

 

Matteo Bellan