Ambulanza
Ambulanza (Getty Images)

Questa notte, lungo il tratto barese dell’autostrada A14, tra i caselli di Molfetta e Bitonto, si è verificato un tragico incidente. Un’auto con a bordo due persone si sarebbe ribaltata: morti entrambi sul colpo.

Un altro incidente mortale, quello verificatosi durane la notte nel tratto barese dell’autostrada A14 tra i caselli di Molfetta e Bitonto. Le vittime un uomo ed una donna di origini albanesi, residenti in Emilia Romagna. I due viaggiavano a bordo di una Renault Clio la quale per motivi ancora da accertare si sarebbe ribaltata, compiendo numerose volte dei giri su sé stessa all’interno della carreggiata in cui viaggiava.

Il tragico impatto: coinvolto un altro veicolo

Ad essere coinvolto anche un altro veicolo, una Ford Kuga Bianca, la quale per scansare i numerosi detriti, ha finito per schiantarsi contro la Clio. A bordo dell’auto un poliziotto di 43 anni, rimasto gravemente ferito. L’uomo è stato trasportato d’urgenza presso l’ospedale di Bari, e al momento, secondo le prime indiscrezioni, non sarebbe in pericolo di vita.

Restano da accertare le cause per le quali la Renault Clio con a bordo la coppia di origini albanesi si sia ribaltata. Per questo motivo gli uomini della Polizia Stradale stanno cercando di ricostruire l’accaduto. Secondo i primi rilievi, essendo quello un tratto di strada che corre dritto per circa 10km, probabilmente a causare l’incidente potrebbe essere stato un malore o un colpo di sonno, in ogni caso qualcosa di improvviso. Non si esclude tuttavia che possa essere accaduto qualcosa tra i passeggeri a bordo del veicolo tale da distrarre il guidatore e causare l’incidente mortale. Il tratto di autostrada in cui si è verificato l’incidente è rimasto chiuso sino alle 3 del mattino, obbligando gli automobilisti ad uscire allo svincolo di Molfetta, mentre sul luogo dell’impatto proseguivano i rilievi della Polizia Stradale, la quale è intervenuta insieme a 118, Vigili del Fuoco e il personale del Tronco di Bari di Autostrade per l’Italia. Al momento la circolazione sul tratto è ritornata regolare, avverte la società Autostrade.

Un mese fa, sempre sulla A14 ci sono stati altri due morti, Massimo Paiotta e Donato Zaccaro originari di Bari ma da tempo a Milano per motivi di lavoro: la loro auto, proprio come avvenuto per la Clio, si sarebbe inspiegabilmente ribaltata, finendo all’interno di un fossato.