Peggior inizio in Ferrari, che fine ha fatto Sebastian Vettel?

Il tedesco sembra in grande crisi

0
325
Sebastian Vettel (Getty Images)

F1 | Peggior inizio in Ferrari, che fine ha fatto Sebastian Vettel?

L’inizio di stagione di Sebastian Vettel è stato davvero pessimo. Nella prima gara a Melbourne, pur penalizzato da una Ferrari non certo brillante, è stato praticamente “protetto” dal team da un probabile sorpasso di Leclerc per 3/4 di gara più veloce di lui e ha chiuso solo 4°.

Nel secondo appuntamento del 2019, invece, con una Ferrari decisamente in palla si è prima fatto superare dal proprio compagno di squadra e poi anche da Hamilton prima di girarsi da solo in mezzo alla pista rovinando la propria gara chiudendo solo 5°.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Sebastian Vettel CLICCA QUI

Il tedesco in crisi

Con un bottino di appena 22 punti questo per lui è il peggior inizio da quando corre in Ferrari. Il primo anno, infatti, il tedesco dopo due gare aveva 40 punti, nel 2016 conteggiando i punti ottenuti nei primi due GP a cui prende parte (in Bahrain non parte per un problema tecnico) sono 33. Nel 2017 Sebastian Vettel portò a casa 43 punti mentre l’anno scorso a quest’ora i punti erano già 50 con due vittorie su due GP disputati.

L’errore in Bahrain inoltre si somma ai tanti commessi nella passata stagione con una macchina che aveva dimostrato di potersela giocare per il Mondiale. Ad oggi la sua leadership all’interno del team, con un Leclerc così, sembra seriamente a rischio. In 13 stagioni di F1, Sebastian Vettel è stato superato in termini di risultati solo una volta da un compagno di team. Si tratta di Daniel Ricciardo, che nel 2014 al suo arrivo in Red Bull mise in crisi il tedesco totalizzando 238 punti contro i suoi 167.

Ad oggi Leclerc ha solo 4 punti in più all’ex Red Bull, ma l’impressione è che la stagione per lui sarà decisamente più complicata rispetto al passato quando c’era nel team con lui un più mansueto Kimi Raikkonen.

Antonio Russo