Superbike Aragon, Bautista: “Grande inizio, sto dimenticando la MotoGP”

0
280
bautista alvaro superbike aragon 2019
Alvaro Bautista (foto Twitter WorldSBK)

Superbike, Aragon 2019: Bautista entusiasta dopo le prove libere al MotorLand.

Un ottimo venerdì per Alvaro Bautista ad Aragon. Il pilota del team Aruba Racing Ducati è stato nettamente il più veloce della prima giornata di prove libere Superbike sulla pista del MotorLand.

L’ex pilota MotoGP ha rifilato oltre un secondo agli inseguitori della FP1, mentre nella FP2 il margine rispetto ad Alex Lowes Jonathan Rea si è ridotto a poco più di 5 decimi. Un gap notevole, segnale che lo spagnolo con la Panigale V4 R si sta trovando decisamente a proprio agio anche ad Aragon. Tracciato diverso rispetto a Phillip Island e Buriram, ma lui riesce a fare la differenza. Best lap in 1’49″60, l’unico rider ad andare sotto l’1’50”.

Superbike, Aragon 2019: Bautista felice dopo le prove libere

Bautista al termine di questa prima giornata di prove libere Superbike non ha nascosto la propria soddisfazione: «Iniziare così è grandioso – riporta Speedweek -. Visto che conoscevo già la pista, è stato più facile trovare il feeling con la moto. La Ducati V4 R sembra la mia moto, i ricordi di quelle precedenti stanno sbiadendo. Abbiamo fatto un test qui e dunque abbiamo dei riferimenti. Sto utilizzando lo stesso assetto adottato in Australia e Thailandia, funziona anche qui».

Se Lowes e Rea non troveranno un po’ di decimi domattina, sarà difficile riuscire a fermare Alvaro in Gara 1. Un fattore che potrebbe un po’ ostacolare il pilota Ducati è la pioggia, visto che non ha mai corso sul bagnato in SBK. Tuttavia, lui non è preoccupato: «Non ho mai corso con pista bagnata con la Ducati. Sono curioso di sapere come si comporta la moto e il feeling con le gomme rain. Sarebbe utile disporre di una sessione per poter provare tutto prima della gara».

Verso la fine della FP2 sono cadute un po’ di gocce e c’è curiosità di sapere se tra sabato e domenica potrebbe piovere. Questo fattore può condizionare certamente le prestazioni di Bautista, che comunque è un pilota esperto, seppur si trovi al primo anno di Superbike. I suoi rivali hanno già corso in simili condizioni e magari possono approfittarne per insidiarlo maggiormente di quanto potrebbero fare con tracciato asciutto.

Matteo Bellan