Paolo Simoncelli
Paolo Simoncelli

Moto3, Paolo Simoncelli: “Giornalisti, commettete un grande errore”

Il team SIC58 Squadra Corse lascia l’Argentina con un ottimo quarto posto finale conquistato da Niccolò Antonelli. Paolo Simoncelli commenta il week-end di Rio Hondo in attesa di tornare subito in pista con il CEV all’Estoril.

Il team manager reclama maggior attenzione mediatica per la Moto3, una classe che molte volte sa dare spettacolo più della MotoGP, con quelle lotte di gruppo serrate fino all’ultima curva e il nome del vincitore è sempre imprevedibile. “Penso davvero che i giornalisti di carta stampata non gli diano il giusto risalto, preferiscono scrivere a volte anche di cose più ininfluenti, ma che siano su piloti di Motogp – ha detto Paolo Simoncelli sul suo blog -. Be, lasciate che vi dica che a mio modesto parere commettete un errore. Questi sono giovani talenti che si giocano tutti i loro sogni con l’ obiettivo di diventare campioni del mondo, sempre sul filo del rasoio alla ricerca continua di sponsor per andare avanti, un anno ci sei e quello dopo sei al televoto, alla ricerca disperata di un contratto da firmare, da voi dovrebbero essere aiutati di più”.

Paolo Simoncelli non può che essere soddisfatto del risultato ottenuto in pista, con il pilota della VR46 Academy in continua crescita e alla rincorsa del primo podio con la Honda del team SIC58. “Antonelli cresce e si libera sempre di più da stereotipi e congetture varie, sta tornando il pilota dei suoi tempi migliori, il pilota che mi mancava vedere in pista da troppo tempo.
Tatsuki è li vicino, migliora, gli fiata sul collo può vincere, possono vincere e insieme ci hanno fatto vivere una domenica “bestiale”.

Con un clima splendido e un pubblico ‘caliente’, mancava solo la ciliegina sulla torta per Paolo Simoncelli: “Ho sentito l’ assenza di Carletto Pernat, un pilastro portante del paddock, da che io ricordi è forse il primo GP che salta della sua vita e a me non è piaciuto”.