Max Biaggi
Max Biaggi (©Getty Images)

L’ultima impresa di Max Biaggi: un nuovo record nel mirino

Una nuova sfida per Voxan. La società acquistata nove anni fa dall’imprenditore monegasco Gildo Pastor intende battere il record di velocità mondiale per le motociclette elettriche. Per ottenere questo guinness deve avvicinarsi alla velocità di 330 km / h. Il tentativo sarà fatto nell’estate del 2020 a Uyuni, un impressionante deserto salato della Bolivia. La moto sarà affidata al sei volte campione del mondo di motociclismo, Max Biaggi.

Progettata da Sacha Lakic, la Voxan Wattman ha avuto una prima vita come moto da strada, presentata al salone della moto di Parigi nel 2013. Ora è una versione “high performance”, ideata a Monaco dal team Venturi.  Il record corrente nella categoria “moto elettriche ad una ruota motrice è datata 2013 e ha toccato la soglia dei 327,608 chilometri all’ora ai comandi di un fulmine SB220 su una distanza di un chilometro. La performance è stata certificata sul Bonneville Salt Lake, nello Utah, ad opera di Jim Hoogerhyde. Il Corsaro ha già partecipato a questo tipo di avventura. Nel 1994 ha anche fermato un record mondiale nella velocità delle moto elettriche raggiungendo i 164.198 km / h sul circuito di Nardò.

“Ho sempre amato una sfida”, ha detto Max Biaggi. “Quando il mio amico Gildo Pastor venne da me con il suo piano per il record mondiale di velocità terrestre e il Voxan Wattman, ovviamente ho detto sì. Gildo è sia un esperto che un pioniere nel campo della mobilità elettrica. Sotto il suo impeto, Venturi Automobiles ha stabilito un numero di record e segnato una miriade di primati mondiali. Sono orgoglioso di intraprendere questo nuovo passo nella mia carriera con i colori di Voxan e Venturi, con i quali ho già iniziato a lavorare. Gli ingegneri e i designer del reparto R & D sono guidati da un senso di determinazione estremamente motivante. Rompere il muro dei 330 km/h insieme a questa moto “Made in Monaco” fornirà un’ulteriore prova delle competenze del gruppo in questo campo”.