Nuova Rolls-Royce Ghost: il debutto del lusso nel 2020

(Image by motorionline)

La berlina super lusso abbandonerà la sua vecchia monoscocca in acciaio di origine BMW della precedente Serie 7 per una nuova piattaforma con telaio spaziale in alluminio. Ovviamente, questo si tradurrà in una grave riduzione di peso che è un gradito miglioramento rispetto alle quasi 2,5 tonnellate. Cosa ancora più importante, la nuova architettura consentirà l’utilizzo di alcune tecnologie autonome.

Un’altra importante novità sarà l’aggiunta di una trazione integrale che sarà abbinata a un cambio automatico a otto rapporti e a un motore V12 twin-turbo da 6,6 litri. Questa configurazione dovrebbe rendere la Rolls-Royce Ghost un’auto più dinamica ed efficiente rispetto al modello odierno, ma non senza un aumento del prezzo finale perché i clienti Rolls sono molto più interessati ad una maggiore autonomia del serbatoio che ad un migliore consumo di carburante.

Le nuove basi daranno inoltre agli ingegneri la possibilità di integrare un’architettura elettrica a 48 volt che consente un sistema antirollio attivo. Inoltre, secondo alcune fonti britanniche, potrebbe essere implementato anche un sistema di sterzo a quattro ruote per migliorare l’agilità a bassa velocità.

Per quanto riguarda il design la nuova Ghost sarà un’evoluzione delle forme che conosciamo dall’attuale generazione del modello. Caratteristiche le portiere posteriori incernierate posteriormente e una massiccia griglia cromata del radiatore con luci a LED sia nella parte posteriore che anteriore. Anche i fari dovrebbero beneficiare della tecnologia laser.

E, infine, gli interni dovrebbero essere sottoposti a discrete revisioni, tra cui un nuovo quadro strumenti digitale, un display head-up e ulteriori funzioni di sicurezza.