Mick Schumacher in azione con l’Alfa Romeo (GALLERY)

(©Alfa Romeo Twitter)

F1 | Mick Schumacher in azione con l’Alfa Romeo 

Dopo l’ottimo debutto avvenuto martedì al volante della Ferrari SF90 di Sebastian Vettel e Charles Leclerc, che lo ha visto completare 56 tornate chiudere in piazza d’onore alle spalle della Red Bull di Max Verstappen con il crono di 1’29″976 segnato con la mescola più soffice tra quelle fornite dalla Pirelli, Mick Schumacher si è rimesso casco e tuta ed è tornato in pista in Bahrain.

Questo mercoledì però non con la Rossa, bensì con la sorellina Alfa Romeo.

Il tedeschi ha già effettuato il giro di installazione alla guida della C38.

Quando si avvicina la conclusione del turno mattutino il figlio del Kaiser vanta 31 tornate e il 9° miglior tempo con un 1’32″296.

Schumi Jr. ha concluso la giornata in sesta posizione con il crono di 1’29″998 segnato con la mescola più soffice a disposizione, come successo già nei due turni di martedì. Per lui 70 tornate e nessun particolare problema. La sua performance è stata costante e non ha commesso errori. Tutti buoni punti di partenza che potrebbero agevolarlo, almeno in termini di morale e fiducia in sé stesso, in vista del prossimo appuntamento in cui sarà alla guida di una F1, ovvero in occasione della seconda e ultima tranche di test stagionali fissata per Barcellona a maggio, all’indomani del GP. Chissà se questo suo comportamento maturo come pilota potrà aprirgli la strada verso la Rossa magari già a partire dal 2020, specialmente se Vettel dovesse ancora mancare l’appuntamento con il mondiale.

Chiara Rainis