(Image by motor1.com)

La 500 miglia di Indianapolis è territorio familiare per la Chevrolet Corvette.

Chevrolet è onorata di essere ancora una volta in testa alla 500“, ha detto Steve Majoros, direttore del marketing delle autovetture Chevrolet e del crossover marketing. “La Grand Sport è una scelta eccellente perché la sua ampia carrozzeria e le sue caratteristiche aerodinamiche sono ricche di tradizione sportiva“.

La speciale Grand Sport indosserà uno strato di Long Beach Red Metallic con uno speciale pacchetto Indy che include strisce da gara a figura intera. Sotto, l’auto è pura GS con freni Brembo e un otto marce automatico che distribuisce i 460 cavalli da 6,2 litri del V8. Si avrà anche un kit in fibra di carbonio e un registratore di dati di prestazioni per misurare le forze g.

Si dice che Chevrolet potrebbe anche tenere un evento speciale durante i festeggiamenti della 500 Miglia di Indianapolis per il debutto della sua nuova Corvette a motore centrale. La tanto attesa supercar è stata originariamente pensata per debuttare quest’anno al Detroit Auto Show, poi più tardi questo mese al New York Auto Show. Le voci di problemi elettrici e strutturali sui modelli di maggiore potenza hanno presumibilmente ritardato la produzione di C8, ma è previsto un debutto autonomo sia in primavera che all’inizio dell’estate.

Chevrolet avrà anche una flotta di C7 Corvette Stingrays che funge da auto da festival, quindi la casa automobilistica avrà certamente una grande presenza in pista.

Una cosa sembra certa: il 2019 segnerà l’ultima volta che una Chevrolet Corvette con motore anteriore guiderà il campo intorno a Indy. La 103esima edizione della 500 Miglia di Indianapolis si svolgerà domenica 26 maggio.