Ssangyong Musso EX 2019: la prova su strada del pick-up coreano

0
189
(websource)

I pick-up a quattro porte da una tonnellata – tra cui Ssangyong con il suo nuovo e poco costoso Musso – stanno vivendo un periodo di gloria.

Ora ‘Korea’s Land Rover‘ ha lanciato un nuovo pick-up 4×4, ancora su un telaio a scala come i suoi fratelli, ma completamente rinnovato dentro e fuori rispetto al suo predecessore.

Il Musso ha un sacco di rivali. Il numero di pick-up a quattro porte è in costante crescita, con i soliti sospetti come Ford, Toyota e Nissan a cui si sono aggiunti negli ultimi anni Volkswagen e Mercedes-Benz. Presto, Ford prevede di sviluppare il genere con una versione Raptor ad alte prestazioni del suo Ranger.

Ma anche in un’arena sempre più affollata, il nuova Ssanyong Musso, grazie alla combinazione di estetica, prezzi bassi e attrezzature importanti, si riesce a distinguere. Ci sono quattro modelli: l’EX di base, il Rebel, il Saracen e il Rhino, in ordine crescente di prezzo che parte da poco più di 29.000 euro e sale a 40.000 euro.

Tutti i modelli Musso condividono lo stesso telaio della carrozzeria e la lamiera esterna, e sono tutti alimentati dal motore diesel a quattro cilindri Ssangyong da 2,2 litri e 178 CV (disponibile con un cambio a sei velocità o manuale) che eroga una coppia di 400 Nm di coppia e la dirige attraverso un sistema 4×4 selezionato manualmente. Il cambio standard è un manuale a sei marce, ma un sei marce Aisin auto è disponibile in maniera opzionale.

Il Musso è di circa 30 cm più corto di una Nissan Navara o di una Mercedes classe X e la versione più leggera del Musso pesa 2155kg. La velocità massima della versione manuale è appena superiore a 195 km/h e l’accelerazione da 0 a 100 km/h è di 11,6 secondi.

Nonostante il suo prezzo contenuto è dotato anche di aria condizionata manuale, alzacristalli elettrici, chiusura centralizzata a distanza, un volante regolabile in altezza, una radio DAB e un discreto set di cerchi in lega da 17 pollici. La caratteristica più evidente del modello base è il rivestimento in tessuto nero dell’EX, ma anche questo è impressionante per il comfort e l’evidente durata.

Su strada, il Musso è sorprendentemente buono per un modello che si colloca ai livelli più bassi della sua categoria di prezzo. Il comfort di guida supera di poco la soglia di accettabilità, ma il motore è incredibilmente silenzioso durante i viaggi; il cambio a 6 marce, infine, gli dona il giusto sprint.