Spara all’ex moglie 40enne: l’agghiacciante messaggio

0
113
duplice omicidio
Carabinieri (foto dal web)

Un 51enne ieri ha ucciso l’ex moglie a Catenanuova, un comune in provincia di Enna, sparandole due colpi di pistola. L’assassino dopo aver compiuto il delitto si è costituito ai carabinieri.

In un comune in provincia di Enna, Catenanuova, un 51enne nella mattinata di ieri ha ucciso ha ucciso l’ex moglie sparandole due colpi di pistola nei pressi della campagna della suocera. L’assassino, Filippo Marraro, titolare di un autolavaggio, dopo aver compiuto il delitto si è presentato alla caserma dei carabinieri per costituirsi ed indicare il luogo del delitto. La vittima è Loredana Calì, 40enne da cui Marraro si era separato da tempo e che doveva incontrare proprio per discutere della separazione. Agli inquirenti l’uomo, che probabilmente non accettava la fine della relazione, avrebbe raccontato di aver compiuto l’omicidio perché l’ex moglie aveva altri uomini.

Femminicidio a Catenanuova, l’assassino su Facebook: “La vendetta è un piatto freddo

Sul suo profilo Facebook Filippo Marraro, il 51enne che ieri ha ucciso l’ex moglie a Catenanuova (Enna),  si definiva “vedovo” e scriveva “La vendetta un piatto freddo, più freddo e più si gusta“. L’uomo, titolare di un autolavaggio, secondo una prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti, avrebbe dato appuntamento all’ex moglie, Loredana Calì (41 anni) per discutere della separazione in un terreno di campagna della suocera. Una volta arrivati nel terreno, Marraro ha sparato due colpi di pistola contro la donna, colpendola al torace, poi è tornato a casa dove con freddezza ha inviato dei messaggi ad un amico dicendo di non poter partecipare ad un raduno motociclistico, in programma il 7 aprile, proprio perché aveva ucciso la moglie. Il 51enne si è poi recato dai carabinieri per costituirsi ed accompagnare sul luogo del delitto i militari dell’Arma che si stanno occupando delle indagini, coordinate dal procuratore Massimo Palmeri. Agli inquirenti, dalle prime indicazioni, l’autore del femminicidio avrebbe raccontato di aver compiuto il delitto perché l’ex moglie avrebbe avuto altri uomini e probabilmente Marraro non riusciva a sopportare la fine della relazione. Sul corpo della vittima, che lascia due figli di 11 e 17 anni, è stata disposta l’autopsia dall’autorità giudiziaria che sarà eseguita nei prossimi giorni.