Superbike, ufficiale: Ten Kate torna con Yamaha e Baz

loris baz superbike yamaha ten kate
Loris Baz (©Getty Images)

Superbike 2019, ufficiale il ritorno del team Ten Kate: moto Yamaha e Baz pilota.

Era atteso il comunicato ufficiale ad è arrivato: il team Ten Kate torna a partecipare al campionato mondiale Superbike e lo fa dopo aver stretto un accordo con Yamaha. Il pilota scelto è Loris Baz.

Già settimane addietro la squadra olandese aveva rivelato che avrebbe fatto ritorno, però senza specificare i dettagli inerenti il produttore a cui si sarebbe appoggiata e il nome del rider. Erano comunque circolate indiscrezioni che hanno trovato conferma nell’annuncio ufficiale di queste ore. Non c’è troppo stupore nell’apprendere della firma con Yamaha e Baz.

Superbike 2019, ufficiale: Ten Kate torna con Yamaha e Baz

Il team Ten Kate non sarà presente già in questo weekend nel Gran Premio di Aragon, ovviamente. E neppure la settimana prossima ad Assen, in Olanda. Dovremmo rivedere la struttura olandese in azione nell’appuntamento del 10-12 maggio ad Imola, in Italia. Sarà quella, salvo sorprese, l’occasione nella quale Baz gareggerà con la Yamaha R1 per la prima volta. È stato comunque già spiegato che, eventualmente, il debutto potrebbe essere ritardato al massimo per il successivo GP di Jerez de la Frontera (7-9 giugno).

Il rientro del team Ten Kate è importante per il mondiale Superbike. Innanzitutto si tratta di una squadra storica che ha preso parte per tanti anni al campionato, vincendo anche un titolo con Honda e James Toseland nel 2007. Proprio con la casa di Tokio c’è stata la rottura a fine novembre, quando dal Giappone hanno comunicato di non voler più proseguire la partnership. Un colpo di scena che ha sorpreso la struttura olandese, impossibilitata nel organizzarsi diversamente in vista della nuova stagione.

Ma dall’Olanda è sempre trapelata l’intenzione di rientrare in SBK già nel 2019, nonostante il campionato fosse già in corso. Si trattava solamente di trovare gli accordi necessari con un produttore, con gli sponsor e con un pilota. Per fortuna sono stati trovati e la griglia del mondiale sale a quota 19 rider, andando a ritrovare un Baz che ai tempi della Kawasaki aveva fatto bene e che dunque rappresenta un valore aggiunto.

Per Yamaha si tratta della quinta moto messa in pista in Superbike. La casa di Iwata aveva già raddoppiato con il team GRT, per il quale corrono Marco Melandri e Sandro Cortese. A breve vedremo un’altra R1, quella del team Ten Kate e di Baz. Una bella notizia, senza dubbio. Trattandosi di un mezzo competitivo, il pilota francese potrà pensare di conquistare buoni risultati.

Matteo Bellan