Belen Rodriguez e Stefano De Martino sono stati rinviati a giudizio. La coppia avrebbe aggredito due paparazzi nel 2012 a Ponza. Le accuse rivolte alla forse non più ex celebre coppia sarebbero quelle di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle persone e lesioni non gravi.

Belen Rodriguez e Stefano De Martino, ormai da settimane sono tornati a far parlare di loro. Un possibile riavvicinamento in vista per la coppia, sposatasi nel 2013 da cui è nato il piccolo Santiago, è stato l’argomento che ha tenuto banco in questi giorni nei maggiori salotti televisivi italiani. Sembrava tutto perfetto, fino ad oggi, quando sui due è caduta una brutta tegola: un rinvio a giudizio.

Il motivo del rinvio a giudizio: i fatti

Belen Rodriguez, Stefano De Martino, Cecilia Rodriguez e Perez Blanco sono stati rinviati a giudizio a seguito di una denuncia sporta da due paparazzi i quali sostengono di essere stati aggrediti dai quattro nel 2012 mentre svolgevano il proprio lavoro.

Nel 2012 Belen Rodriguez e Stefano De Martino si trovavano a Ponza, località Palmarola, in compagnia della sorella di lei, Cecilia, e del suo fidanzato dell’epoca, Perez Blanco a bordo di uno yacht. Secondo la denuncia sporta dai paparazzi, i due stavano scattando delle foto dalla loro barca alla showgirl argentina, a De Martino, a Cecilia ed al suo fidanzato che si trovavano appunto su uno yacht. Essendosi accorti della presenza dei fotografi, i quattro si sarebbero avvicinati alla barca dei fotografi ed, infastiditi, avrebbero sottratto ai paparazzi le loro macchine fotografiche, restituendogliele solo dopo aver estratto le memory card contenenti le foto ed averle gettate in mare. Per queste ragioni, i due paparazzi hanno denunciato De Martino, le due sorelle Rodriguez e Perez Blanco, i quali sono accusati, in concorso tra loro, di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle persone e di lesioni non gravi. La pena che ora rischiano è quella di tre anni di reclusione. I testimoni, citati per essere sentiti all’interno del processo, dovranno presentarsi per la prima volta il prossimo 13 maggio presso le aule del Tribunale di Latina.

Leggi anche —> Meteo, attese copiose nevicate a metà settimana: la situazione