paolo brosio lutto

Grave lutto per Paolo Brosio dopo ‘Isola dei Famosi 2019 e mentre è in diretta a Domenica ve, la mamma viene colpita da un malore.

Paolo Brosio, tornato dall’Isoa dei Famosi 2019 dove ha visto da vicino la povertà con cui devono fare i conti ogni giorno gli abitanti dell’Honduras, pensava di trovare tutto come lo aveva lasciato e, invece, il giornaista, rientrato in Italia, ha ricevuto la notizia più brutta che gli ha provocato un grandissimo dolore.

Paolo Brosio, lutto dopo l’Isola dei Famosi 2019: dramma in diretta

Le telecamere di Domenica Live hanno seguito Paolo Brosio durante il suo ritorno a casa. Il giornalista, prima di varcare la porta di casa, è stato accolto da un’amica di famiglia che gli ha svelato che il suo caro gatto non c’era più. “Il gattone non c’è più”, ha detto l’amica a Brosio. Come se non bastasse, poi, il giornalista ha ricevuto un’ulteriore notizia, stavolta da Barbara D’Urso. Alla diretta sarebbe dovuta intervenire anche la mamma di Brosio che, però, non ha potuto a causa di un malore. “Sta arrivando un dottore, la signora Anna ha avuto un lieve malore ed ora sta riposando. Ma voglio tranquillizzare il nostro ospite, l’ho vista e non è successo niente di grave” – ha spiegato la D’Urso mentre Brosio ha commentato così – “Stavo per avere un colpo”.

Brosio, poi, sabato, ai microfoni di Verissimo, ha parato dea sua conversione: “Ero famoso, mi sentivo felice. Convinsi Briatore ad aprire il ‘Twiga’, dando così tanti posti di lavoro a chi ne aveva bisogno. Ma poi avvenne un incendio al locale, la mia fidanzata di allora mi lasciò e morì anche mio padre, nel 2003. Cercai conforto dove non avrei dovuto. Non sapevo che senza la preghiera il mondo di ammazza. Abusai di marijuana, cocaina ed alcolici. Poi un giorno in albergo a Torino, dove stavo seguendo la Juventus, sentii una voce. ‘Figlio mio, devi smettere’, ricordo che furono queste le parole che sentii in testa. E da lì è iniziato tutto, andai in un santuario e ho iniziato poi un percorso culminato a Medjugorje”.

Il giornalista, inoltre, sempre ai microfoni di Silvia Toffanin, ha parlato anche di Eva, la bambina che ha adottato: “Eva è la bimba che ho adottato a distanza in Bosnia. Nel 2009, lei è venuta a pregare sulle mie ginocchia e mi ha scelto. Io l‘ho conosciuta quando aveva 18 mesi. Io vado a trovarla perché lei non può venire in Italia”.