Cal Crutchlow (Getty Images)

MotoGP | Cal Crutchlow: “Non avrebbero mai penalizzato Rossi o Marquez”

Cal Crutchlow in Argentina era pronto a bissare il podio ottenuto in Qatar. Il pilota britannico, infatti, anche ieri sembrava avere il passo per lottare con i primi della classe. Purtroppo però la sua gara è stata sporcata da un piccolo errore al via. Il rider inglese, infatti, ha fatto un piccolo movimento con la moto poco prima dell’accensione del semaforo verde che gli è costato una penalità.

Come riportato da “Marca”, Cal Crutchlow ha così dichiarato in merito alla questione: “Nessuno né da parte del mio team, né da parte dell’esterno ritiene che io sia in anticipo, solo i commissari. Se guardi la videocamera laterale, che è quella che conta non mi muovo di un millimetro. L’unica cosa che faccio è oscillare, ho messo il peso del corpo in avanti, non ho lasciato andare la frizione, è uno scherzo ridicolo”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Cal Crutchlow CLICCA QUI

Guerra tra il britannico e Spencer

Il rider britannico ha poi proseguito: “Tra i commissari c’è chi in teoria dovrebbe capire di gare e quindi del comportamento dei piloti. Non penso che Spencer avrebbe penalizzato Marquez o Rossi o Dovizioso per questo. Non l’avrebbero fatto, è così semplice, dicono di si, ma io non ci credo”.

Cal Crutchlow ha poi concluso: “Quando sono andato alla Direzione Gara ho passato dieci minuti a lamentarmi cercando di mostrare loro che non ero partito in anticipo e non hanno detto una sola parola. Nella prossima riunione della Commissione per la Sicurezza quando verranno mostrate le immagini gli altri piloti rideranno e Spencer perderà tutto il rispetto”.

Antonio Russo