Lewis Hamilton (©Getty Images)

F1 | Lewis Hamilton ammette: “Sono stato fortunato”

Non ha voluto prendersi meriti, anzi, non appena sceso dalla sua W10 è andato subito ad abbracciare uno sconfortato Leclerc, che nel giro di una manciata di chilometri è finito dalle stelle alle stalle per un guasto al motore della sua Ferrari. Al termine del GP del Bahrain Lewis Hamilton è stato maturo abbastanza da riconoscere i meriti del monegasco e di aver ereditato una vittoria che sarebbe spettata ad altri. Ma non solo, nelle fasi antecedenti al podio l’inglese ha voluto incoraggiare il 21enne, incoronandolo a futuro campione.

E’ stata una corsa molto difficile“, ha dichiarato al termine dei 57 giri in programma. “Ho sofferto in particolare con il secondo treno di gomme, ma pure il vento è stato fastidioso. Senz’altro la Rossa oggi aveva un passo superiore a tutti e Charles ha fatto un lavoro incredibile. Il suo weekend è stato impressionate, dunque avrebbe dovuto tagliare lui per primo il traguardo“.

La fortuna aiuta gli audaci e a volte bisogna anche dimostrarsi bravi a sfruttarla. “E’ evidente che ho avuto la sorte dalla mia, ma quando si presentano questo genere di opportunità, bisogna saperle cogliere e io ho cercato di farlo“.

Per tutte le notizie di F1, MotoGP e WRC CLICCA QUI

Il 5 volte iridato ha poi commentato la battaglia facilmente vinta con l’altra SF90 di  Vettel, ancora una volta andato nel panico e autore di un errore grossolano, in questo al giro 39 quando si è girato e poi ha distrutto l’ala anteriore.

Il duello con Sebastian è stato intenso. Soprattutto alla curva 4 c’era molto vento. Io ho frenato un po’ più tardi per sorprenderlo, ma non credo che ci sia stato un contatto tra le nostre auto“, la sua analisi.

Nel complesso possiamo essere contenti di questo risultato, soprattutto alla luce delle criticità incontrate. Complimenti comunque a Leclerc“, ha chiosato l’inglese.

Chiara Rainis