F1 Bahrain, Gara: tempi e classifica finale

0
412

F1 | Bahrain, Gara: tempi e classifica finale

Con 26° C e un po’ di vento è partito il GP del Bahrain che vedeva la Ferrari monopolizzare la prima fila con Charles Leclerc e Sebastian Vettel.

Tutti sono scattati con gomme soft tranne Robert Kubica con le medie.

Semafori spenti! Ruota a ruota tra le due Rosse. Vettel passa avanti, Leclerc insidiato anche da Hamilton. Caos in centro gruppo tra la Racing Point di Lance Stroll e la Haas di Romain Grosjean. Entrambe le auto sono costrette a rientrare per cambiare musetto.

Al giro 4 Verstappen infila la McLaren di Carlos Sainz. Lo spagnolo ha l’ala rotta.
Subito dopo Leclerc a suon di giri veloci si ributta all’attacco di Vettel.

Al giro 6 il monegasco dice via radio di essere più rapido del compagno. Lotta tra le due SF90, il 21enne ripassa al conado aiutato dal DRS.

Leggero contatto tra Raikkonen e una Renault. Il finnico dell’Alfa è 7°. Intanto Sainz in fondo al gruppo è il più rapido.

Al giro 10 Iceman al box per montare le mede. Stessa scelta per Gasly e Albon.
Stop per Verstappen al giro 12.
Al giro 13 testacoda per la Toro Rosso di Kvyat dopo un contatto con l’Alfa di Antonio Giovinazzi.

Cambio gomme per Bottas. Hamilton è ormai sotto Vettel.
Al giro 14 Leclerc e Ham al box. Lo stop Ferrari è migliore. L’inglese rimettere le soft.
2″1 lo stop di Vettel al giro 14. il tedesco è passato alle spalle di Ham.
1’332914 per Leclerc su mescola media.
Al giro 17 Ham recupera terreno su Seb.

5″ di penalità per Kvyat per eccesso di velocità in pit lane. Ritiro per Grosjean.
Secondo fuori pista per Hamilton al giro 20.
Al giro 21 Hulkenberg su Renault supera Raikkonen ed è 7°.
Vettel ripassa Lewis al giro 23.

Al giro 27 anche Norris passa Kimi.

Al giro 32 Sainz passa Kubica che diventa ultimo.
Giro 33 sosta per Mad Max che monta le medie.
Gomme soft per Raikkonen alla tornata 34. Il finnico si trova bloccato dietro alle Toro rosso. Compound medio per Ham.
Al giro 35 Iceman piazza il doppio attacco. Sosta e gomme medie per Vettel.
Al giro 36 Leclerc si lamenta delle scarpe alla frutta. Rientra al box e mette le medium. duello tra Sebastian e Lewis.

Testacoda per Vettel, poco dopo il tedesco perde l’ala anteriore. Sosta obbligata al giro 39. Per lui mescola soft e rientro in 9° piazza.

Al giro 42 contatto tra le due Renault. Ne approfitta Seb che è già 6°.
Alla tornata 45 un solido Norris supera Ricciardo ed è 7°. Anche Raikkonen infila l’australiano.

Un giro dopo Leclerc lamenta via radio problemi di motore. Hamilton si avvicina.
Il muretto conferma noie al carica batteria.

Al giro 48 Lewis passa con facilità al comando.
Al giro 52 il vantaggio di Leclerc su Bottas si è ridotto da 25″ a 8″.
Al giro 54 Charles passato anche da Valtteri.

Al giro 55 fermo Ricciardo. Guai al turbo per Hulk, anche lui parcheggiato a bordo pista.

Safety Car in azione.
Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton vince davanti a Valtteri Bottas e Charles Leclerc.

Bel gesto di Hamilton che va a consolare il ferrarista.