Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | Vettel cauto prima delle qualifiche: “Le Mercedes sono forti”

Primo nelle seconda sessione di libere e secondo nella prima alle spalle del compagno di squadra Charles Leclerc, Sebastian Vettel non se l’è sentita di fare promesse ai tifosi del Cavallino, agognanti una pole position targata Ferrari sul circuito del Bahrain.

Non so se vedremo una situazione diversa rispetto a Melbourne, di sicuro dovremo migliorare il passo“, ha subito abbassato le aspettative. “Speriamo di essere in una forma migliore che in Australia. I primi due turni hanno dato buon esito, ma probabilmente abbiamo svolto un programma di lavoro dagli altri, quindi non gli darei troppo peso. Credo si debba fare di più in ottica qualifica. Le Mercedes sembrano molto veloci”.

Adesso che sappiamo cosa non ha funzionato all’Albert Park  sono certo che ci resti ancora molto potenziale da estrarre. Pur avendo maggior confidenza con il posteriore dell’auto, non posso dire di provare le stesse sensazioni di Barcellona“, ha proseguito nella sua disamina.

Per tutte le notizie di F1, MotoGP e WRC CLICCA QUI

Commentando in seguito l’errore alla curva 2 durante l’FP2 che tuttavia non gli è costato nulla, il driver di Heppenheim ha sostenuto. “Il testacoda forse è stato causato da questa mancanza di feeling, la pista era piuttosto scivolosa. E’ stato difficile tirare fuori il massimo dalle gomme. Ad ogni modo meglio venerdì piuttosto che domani o domenica”.

Per concludere il 31enne ha voluto mettere le mani avanti ed evitare di alimentare troppo le speranze di un risultato esaltante, almeno sabato sera. “Ci resta ancora da migliorare e se ci riusciremo potremo presentarci in una condizione di maggior competitività per la qualifica ed essere più vicini alle Frecce d’Argento, nonché metterle sotto pressione. Inoltre non dobbiamo sottovalutare le Red Bull che hanno dimostrato una grande velocità in curva. Credo che saremo tutti vicini”, ha terminato l’analisi.

Chiara Rainis