Davide Brivio
Getty Images

Suzuki copierà l’ala Ducati. Davide Brivio: “Sarebbe molto utile”

All’indomani della sentenza FIM c’è ancora un po’ di sgomento fra i quattro costruttori che hanno presentato l’appello. Tra questi Davide Brivio, team manager Suzuki, che reclama regole più chiare e annuncia che presto anche la GSX-RR si adeguerà del medesimo dispositivo. “Dobbiamo accettare il risultato. Siamo stati all’udienza in Svizzera per sette ore venerdì e l’argomento è stato discusso. Se i giudici della FIM pensano che sia la decisione giusta l’accettiamo – ha detto a Speedweek.com -. Dobbiamo guardare avanti ora”.

Ducati ha saputo muoversi abilmente nelle zone grigie del regolamento, pur non negando che quello spoiler produca downforce. Ma non è il suo obiettivo “primario”. “La Ducati afferma che il loro intento era di raffreddare la gomma posteriore, non erano interessati a sfruttare l’effetto di carico aerodinamico. La disposizione citata lascia troppo spazio all’interpretazione. Fondamentalmente ci è stato detto: se il downforce non si verifica apposta, allora un dispositivo del genere è legale”.

Il team emiliano ha realizzato questo dispositivo non con l’intento principale di creare downforce. “Alla fine, non hanno deciso i tecnici, ma i giudici. Quindi devi spiegare questo giudizio – ha aggiunto Davide Brivio -. Questa è la mia opinione personale. Per una ragione che non abbiamo ricevuto finora. Lo stavamo aspettando da venerdì”. Non ci sarà il ricorso al Tribunale di Losanna, ma probabilmente in futuro saranno scritte normative più chiare. “Dovremmo anche riconsiderare il modo in cui i regolamenti sono gestiti e come vengono interpretati. Si trattava di allertare ed eliminare questi problemi… Ora dobbiamo sederci e discutere. Dobbiamo fare regole più chiare, devono essere più facili da controllare e da rispettare. Quindi possiamo migliorare il nostro campionato. Sarebbe utile”. Intanto prende piede la corsa a copiare il dispositivo Ducati: “Ora – ha concluso Davide Brivio -sappiamo che un tale dispositivo sarebbe utile”.