Bruno Oliviero
Bruno Oliviero (foto dal web)

Il noto fotografo Bruno Oliviero si è spento ieri a Roma. Durante la sua carriera ha immortalato decine e decine di bellezze dello spettacolo guadagnandosi l’appellativo de “il fotografo delle dive”.

Il celebre fotografo delle dive Bruno Oliviero si è spento a Roma. Prima di iniziare la sua brillante carriera da fotografo aveva intrapreso quella da calciatore giocando fino a 18 anni nelle giovanili della Roma. Poi presa la macchina fotografica in mano ha riscosso un grande successo e per lui hanno posato star italiane del calibro di Sophia Loren, Claudia Cardinale, Monica Vitti, Monica Bellucci e Sabrina Ferilli e internazionali come Madonna e Naomi Campbell. Oliviero scoprì anche Ornella Muti, Ilary Blasi e Belen Rodriguez fotografate da giovanissime.

È morto il fotografo Bruno Oliviero: davanti al suo obiettivo le bellezze più celebri dello spettacolo

Il mondo della fotografia perde una delle sue punte di diamante. A Roma, sua città natale, nella giornata di ieri si è spento il celebre fotografo delle dive Bruno Oliviero. Fino a 18 anni aveva giocato a calcio nelle giovanili della Roma, poi appesi gli scarpini al chiodo decise di divenire fotografo e, nel corso della sua carriera, davanti al suo obiettivo passarono decine e decine di star italiane ed internazionali. Dagli anni 80 in poi i suoi scatti hanno fatto il giro del mondo ed hanno avuto come protagoniste numerose dive italiane come Sophia Loren, Virna Lisi, Claudia Cardinale, Monica Vitti, Monica Bellucci, Heather Parisi, Valeria Marini, Simona Ventura, ma anche di livello internazionale come Madonna, Kate Moss e Naomi Campbell tra le tante. Inoltre durante la sua carriera, Oliviero aveva anche curato l’immagine del concorso Miss Italia ed era stato un formidabile scopritore di talenti fotografando bellezze da giovanissime. Tra queste Ornella Muti, immortalata per la prima volta all’età di 14 anni, Ilary Blasi e Belen Rodriguez, appena arrivata in Italia. Questi sono solo alcune delle celebrità che posarono per il fotografo anche autore di numerosi libri in cui si possono ripercorrere gli scatti di dive di diverse epoche, i quali hanno conquistato ben 4000 copertine di riviste e magazine anche internazionali. Numerosi i messaggi di cordoglio che hanno voluto ricordare e salutare il celebre artista scomparso.