Estrazione di un dente si trasforma in tragedia: vittima un 13enne

Medici
(Getty Images)

Un ragazzino di 13 anni è morto durante un intervento in anestesia locale per l’estrazione di un molare effettuato presso la Clinica di Odontoiatria dell’Azienda ospedaliera di Padova. La vittima era affetta dalla nascita da malattie sistemiche.

Una tragedia inaspettata quella che ha colpito una famiglia residente in provincia di Vicenza che ieri ha perso il proprio figlio di 13 anni, deceduto sotto i ferri durante un intervento. L’operazione di routine per l’estrazione di un molare è stata effettuata in anestesia locale presso la Clinica di Odontoiatria dell’Azienda ospedaliera di Padova, ma qualcosa è andato storto ed il 13enne Tyler Bryant è deceduto in seguito ad un arresto respiratorio a cui ha fatto seguito un arresto cardiocircolatorio. Il caso, raccontato dalla redazione de Il Gazzettino, è stato segnalato dall’Azienda ospedaliera in procura e probabilmente verrà avviata un’indagine interna per chiarire le cause che hanno portato al decesso del ragazzino.

Intervento per l’estrazione di un molare: muore 13enne a Padova

Un tredicenne Tyler Bryant, nato a Padova ma residente a Costabissara, in provincia di Vicenza, è morto durante un intervento di routine effettuato per l’estrazione di un molare. Il ragazzo, figlio di padre americano e madre italiana, era affetto da patologie sistemiche che gli erano state diagnosticate alla nascita ed era da tempo ricoverato nell’hospice pediatrico. Tra le visite in programma c’era l’intervento per l’estrazione del molare effettuato presso la Clinica di Odontoiatria dell’Azienda ospedaliera di Padova. La prima fase dell’intervento è andata a buon fine, ma successivamente qualcosa è andato storto. Tyler, che il mese scorso si era sottoposto ad un’operazione analoga, come racconta la redazione de Il Gazzettino, è entrato in arresto respiratorio con conseguente arresto cardiocircolatorio ed i tentativi del personale medico di rianimarlo sono risultati inutili. Adesso rimangono da capire le cause che hanno portato al decesso del 13enne e accertare se la patologia di cui soffriva possa aver influito. L’Azienda ospedaliera ha segnalato il caso alla Procura competente e probabilmente aprirà un’indagine interna. A chiarire il decesso potrà essere l’esame autoptico sul corpo del ragazzino, il quale la settimana prossima avrebbe compiuto 14 anni; accertamento non ancora disposto dall’autorità giudiziaria.