Come si preparano Jorge Lorenzo e Marc Marquez ad un GP

0
214
Marc Marquez
Getty Images

MotoGP, come si preparano Lorenzo e Marquez ad un GP

Come si prepara un pilota di MotoGP alla gara? Dal momento in cui arriva sul circuito fino a quando non ha tagliato il traguardo, un pilota professionista è sottoposto ad un severo regime di allenamento e alimentazione. L’obiettivo è aumentare le loro possibilità in gara e, come previsto, la situazione può metterli sotto forte pressione.

Inoltre, un pilota della MotoGP deve essere concentrato. Ci sono molte situazioni da gestire in pista e ogni distrazione può diventare una caduta. Quindi, quali trucchi usano i piloti per mantenere la calma? Ecco il “libretto di istruzioni” del team Repsol Honda, valido per Marc Marquez e Jorge Lorenzo, che può essere di aiuto a chiunque debba affrontare una situazione difficile.

Il vademecum del pilota in un GP

La respirazione. Come in ogni sport, prendersi cura del proprio respiro è molto importante quando si guida una MotoGP. Essere in grado di inspirare ed espirare ritmicamente permette di avere un cervello ben ossigenato, anche se siamo immersi in una situazione molto tesa. Un modo per raggiungere questo obiettivo è mantenere un intervallo di 6 secondi in ciascun respiro, 3 per inspirare e 3 per respirare.

Il riposo. Come consigliano gli esperti bisogna dormire 8 ore al giorno. Questo è particolarmente importante quando si dve affrontare una gara, nel qual caso è meglio avere una routine di sonno adeguata per almeno una settimana. E’ fondamentale mantenere il corpo e la mente ben riposati e per questo la migliore cura è il sonno. Se la tensione non permette di dormire, è meglio sdraiarsi sul letto, in modo che almeno il corpo recuperi energia.

La pianificazione. Durante un weekend di GP, l’agenda di un pilota è perfettamente pianificata. Lo sa prima di calpestare il paddock dove sarà in ogni momento e cosa si aspetta da lui. Questo è molto importante, perché se arriva alla competizione senza pianificare nulla, lo stress sarà più intenso.

L’atteggiamento. È essenziale mantenere una visione ottimistica indipendentemente dalla situazione. La motivazione inizia con se stessi ed è per questo che bisogna sempre affrontare la competizione con un sorriso. Essere positivi aiuta ad affrontare le complicazioni che appariranno indubbiamente lungo la strada. Né possiamo dimenticare di apprezzare ciò che stiamo facendo, questa è una delle cose più importanti quando si fa concorrenza.

Idratazione. Una buona idratazione ci aiuterà a rimanere concentrati, soprattutto in un’attività impegnativa come una gara di MotoGP. Offre anche molti altri vantaggi, come evitare crampi ed eliminare le tossine.

Un ambiente accogliente. Stare insieme con la famiglia e gli amici aiuta sempre ad alleviare i nervi inserendoci in un ambiente a cui si è più abituati. Altrimenti possiamo sempre fare una passeggiata, fare qualche esercizio leggero, ascoltare musica o guardare un film per calmare e stimolare la mente.