Paolo Bonolis lascia la televisione: l’annuncio che spiazza

0
1180
Paolo Bonolis lascia la televisione
Paolo Bonolis (foto dal web)

Paolo Bonolis lascia la televisione: il conduttore di Avanti un altro e Ciao Darwin annuncia la clamorosa decisione nel corso di un’intervista.

Paolo Bonolis annuncia l’addio alla televisione. Il famoso conduttore, amatissimo dal pubbico e apprezzato dagi addetti ai lavori, nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di Tv, Sorrisi e Canzoni, ha confessato che non ha alcuna intenzione di lavorare fino a tarda età. Marito e padre innamorato, infatti, Bonolis non nasconde la voglia di vivere con più continuità la propria famiglia, ma soprattutto svela la voglia di dedicarsi ad un’altra sua grande passione ovvero il calcio.

Paolo Bonolis annuncia l’addio alla tv: “non penserà che trascorra tutta la vita in tv?”

Nel corso della sua carriera, Paolo Bonolis ha collezionato un successo dopo l’altro, ultimi quelli raggiunti con la nuova edizione di Avanti un altro e con Ciao Darwin 8. Nonostante ami molto il proprio lavoro, Bonolis ha un’altra grande passione, il calcio. Noto tifoso interista, a Tv Sorrisi e Canzoni, il conduttore ha parlato di Azzurri 2010, la società sportiva dilettantistica che ha fondato qualche anno fa e che è affiliata proprio all’Inter. Proprio per il calcio, il noto conduttore potrebbe decidere di lasciare la tv.

Mi diverte veder giocare i ragazzi, e vederli crescere. Non penserà mica che passerò il resto della mia vita in tv?”, ha spiegato Bonolis che ha poi spiegato il significato del nome della società che ha fondato – “La maglia è bianca coi bordi rossi e presenta tre strisce rosse nel petto. Il nome deriva dal desiderio di ogni bambino che gioca a calcio, vestire la maglia azzurra della Nazionale, di qui “Azzurro”.

Bonolis, dunque, lascerà davvero il mondo dello spettacolo per dedicarsi attivamente al calcio? In attesa di scoprirlo, il conduttore continua a fare compagnia agli italiani tutti i giorni con Avanti un altro e il venerdì sera con il divertimento di Ciao Darwin 2019.