bianca guaccero sbotta su instagram

Bianca Guaccero si mette a nudo e racconta non solo il suo essere donna e mamma, ma anche il gesto che ha fatto per la figlia Alice.

Bianca Guaccero, in una lunga intervista rilasciata ai microfoni di Today, confessa il motivo che l’ha spinta a scrivere il libro “Il tuo cuore è come il mare”. Si tratta di una lunga confessione alla figlia Alice di 5 anni a cui si racconta a 360 gradi. Nel libro, la conduttrice di Detto Fatto tira fuori paure ed emozioni per fornire alla sua bambina una guida che potrebbe servirle per il suo percorso di crescita.

Bianca Guaccero: “ho scritto una lunga lettera a mia figlia Alice, ma non sono una mamma amica”

Nel libro “Il tuo cuore è come il mare”, Bianca Guaccero apre i vari cassetti del suo cuore per raccontarsi a sua figlia. “Mi auguro che crescendo possa piano piano apprezzarne sempre di più significato. E’ come una matrioska. Quando sarà più grande potrà leggerlo da sola, oggi glielo leggo io. Le leggo le cose legate alle favole, non le ho scelte a caso. Le favole sono geniali perché con il loro linguaggio semplice riescono a parlare ai bambini di cose profonde”, racconta a Today l’attrice e conduttrice.

Pur tornando bambina insieme a sua figlia, la Guaccero confessa di credere molto nella divisione dei ruoli e di non voler essere una mamma amica: “Secondo me bisogna avere la giusta distanza, come in tutti i rapporti. E’ fondamentale mantenere sempre una propria oasi, conservare la propria identità e riuscire a trovare negli altri il giusto supporto. Ci sono dei confini tra madre e figlia, è giusto che alcune delle sue cose le condivida con le amiche, le coetanee. La mamma amica no, io credo molto nei ruoli”.

Bianca, oggi, è una giovane donna e mamma felice e serena, ma com’è il suo cuore? “In questo momento è un mare dove splende il sole e il sole è mia figlia. Il fulcro è lei e quello che sto vivendo lavorativamente. Le persone che seguono ‘Detto Fatto’, il pubblico, mi stanno regalanzo una bellissima brezza estiva su questo mare. E’ un mare sempre un po’ increspato, ma perché sono io così di carattere. Un mare increspato con lo scintillio del sole sopra. Ecco, mi definirei così”.

Infine, la Guaccero è tornata sugli attacchi di panico di cui ha sofferto quando era molto giovane e che, in seguito alla pubblicazione di un articolo su tale argomento, l’hanno spinta a sfogarsi sui social. “In realtà è stato strumentalizzato quello che ho scritto. Non è vero che ho superato gli attacchi di panico grazie a Ventola, avevo semplicemente spostato l’attenzione da una cosa all’altra. Ho raccontato cose molto delicate, quella parte si inserisce in un discorso più profondo. Mi dispiace perché hanno stravolto il senso, come al solito si minimizza tutto”.