Villeneuve contro Kubica: “Un disabile non dovrebbe correre in F1”

0
1220
Robert Kubica (©Getty Images)

F1 | Villeneuve contro Kubica: “Un disabile non dovrebbe correre in F1”

Il ritorno nel Circus di Robert Kubica continua a far discutere.  Giunto a 3 giri dal dominatore Valtteri Bottas nel round d’apertura del mondiale 2019 in Australia e a uno dal suo compagno di squadra, il debuttante George Russell, il polacco per il momento non è riuscito a giustificare in altra maniera il suo ingaggio alla Williams se non per motivi di soldi offerti.

Tra i ferventi detrattori del 34enne di Cracovia, Jacques Viilleneuve, già in passato palesemente contrario al suo comeback celebrato, ma poi per la verità passato sotto traccia non appena accese le luci di Melbourne.

E’ chiaro che il suo rientro dopo tanti anni sia un grande traguardo, qualcosa di incredibile. Se per diverso tempo fai qualcosa che ami e poi all’improvviso ti viene tolto, è normale che ne senti la mancanza“, ha dichiarato il canadese a Formule1.nl. “Probabilmente nei suoi panni avrei fatto lo stesso. Non mi sarei lasciato scappare la chance e di certo lui darà il 100% per tornare al top“.

Dopo aver in qualche modo elogiato la buona volontà del vincitore del GP del Canada 2008, il figlio del grande Gilles, oggi commentatore per SKY Italia e Canal + Francia, ha tirato una pungente bordata, ma non per la questione valigia, già di per sé poco edificante, bensì per la tipologia di ritorno.

Penso tuttavia che la notizia della sua presenza sullo schieramento sia terribile“, ha affondato. “Non una cosa positiva per lo sport come ho detto lo scorso anno. La F1 dovrebbe essere l’apice del motorismo. La classe regina. Non è per nulla buono che qualcuno con delle disabilità possa partecipare. Almeno non a quelsto genere di competizione. Forse in altre categorie sì. La massima serie deve essere dura, difficile, quasi irraggiungibile. Vedere Robert al via non è il giusto messaggio“, ha concluso severo.

Chiara Rainis