F1, Vettel: “Non si può sbagliare”. Leclerc: “Il Bahrein mi piace”

0
190
Sebastian Vettel e Charles Leclerc sulla Ferrari SF90
Sebastian Vettel e Charles Leclerc sulla Ferrari SF90 (Foto Ferrari)

Nel prossimo weekend si svolte il Gran Premio del Bahrein 2019 del campionato di Formula 1, un appuntamento nel quale la Ferrari punta a riscattarsi. Infatti, nel GP inaugurale in Australia le cose non sono andate come previsto.

Sia Sebastian Vettel che Charles Leclerc sono rimasti già dal podio a Melbourne. Oltre ad essere stati battuti nettamente dai piloti Mercedes, anche Max Verstappen con la Red Bull è arrivato nettamente davanti in gara. La pista di Sakhir è diversa sa quella australiana e nel 2018 proprio Seb vinse la corsa. Questo fine settimana potrebbe essere quello giusto per consentire alla scuderia di Maranello di rilanciarsi.

Formula 1: Binotto, Vettel e Leclerc pronti per la riscossa Ferrari

Quello in Australia non è stato un esordio soddisfacente da team principal per Mattia Binotto. Il dirigente Ferrari spera che il gran premio di Sakhir consenta alla scuderia di tornare al top: «Il Bahrain è diverso da Melbourne, trazione e frenata saranno importanti. Ci aspettiamo di vedere l’effetto delle correzioni che abbiamo apportato, anche se siamo consapevoli che i nostri avversari saranno ancora una volta molto forti. Però non vediamo l’ora di scendere in pista e confrontarci con loro».

Se Binotto è determinato a riscattarsi, lo stesso si può dire di Vettel. Il quattro volte campione del mondo di Formula 1 sogna di ripetere i successi del 2017 e del 2018: «La pista del Bahrain a livello di difficoltà si può configurare come normale. Non è sempre facile prendere il ritmo giusto nelle prove perché la pista è sporca di sabbia e spesso tira un forte vento. Basta essere fuori dalla traiettoria ideale anche di pochi centimetri che le ruote iniziano a pattinare e si perdono irrimediabilmente dei decimi. Qui ogni errore si paga caro in termini di tempo. Per la stessa ragione bisogna essere molto cauti nel portare i sorpassi, aspettando un piccolo errore del pilota davanti per provare a passargli davanti».

Come Vettel, anche Leclerc ha tanta voglia di migliorare il risultato di Melbourne. Rispetto a Sebastian, il giovane pilota monegasco ha meno pressioni ma ha comunque tanta voglia di dimostrare di essere un top driver al primo anno. Queste le parole di Charles in vista del GP: «E’ una pista piuttosto tecnica, dove spesso noi piloti incontriamo condizioni estreme. Per questo è interessante provare tante diverse configurazioni durante le prove libere così da essere preparati ad ogni evenienza. Si tratta di un tracciato su cui mi piace molto guidare. Quest’anno non vedo l’ora di scendere in pista a Sakhir con la Ferrari: voglio portare a casa un buon risultato».

 

Matteo Bellan