Robert Kubica
Getty Images

Formula 1, Robert Kubica: “Non mi pentirò mai di provarci”

La debole forma della Williams e una scarsa prestazione in qualifica hanno fatto sì che Robert Kubica non sia riuscito a superare il 17° posto nel GP in Australia che ha segnato il suo ritorno da pilota ufficiale in Formula 1. Lo spirito combattivo del polacco rimane ininterrotto, memore di quel brutto incidente nei rally del 2011, che ha segnato indelebilmente la sua carriera di pilota. “Quando i principianti hanno praticato le corse, ho combattuto per la mia vita”, ha detto Robert Kubica all’apertura della stagione all’Albert Park di Melbourne.

Il polacco è consapevole di scendere in pista con un atteggiamento diverso rispetto agli avversari, ma con la stessa determinazione che lo ha contrassegnato dagli esordi in carriera, pur consapevole di avere una monoposto non ancora da podio. “Sono rimasto deluso, e non solo in termini di prestazioni – in fin dei conti, conosco le ragioni. Ma non ho fatto le cose come volevo”.

Robert Kubica pronto alla difficile sfida con Williams

Il fatto che il suo ritorno coincida con una delle maggiori crisi di performance della sua squadra non scoraggia il pilota di Cracovia: “Tutto quello che posso fare è fare del mio meglio e provare a completare ogni GP con esperienze positive e negative. Sono inevitabili quelli negativi, perché non esiste un weekend di gara perfetto al 100 per cento. Anche se vinci, ci sono ancora cose che puoi migliorare – riporta Speedweek.com -. Penso di essere abbastanza onesto con me stesso per essere in grado di valutare ciò che sto ancora imparando e dove ho bisogno di migliorare”.

“Solo con questo atteggiamento sono tornato alla Formula 1”, ha detto Robert Kubica. “Altrimenti sarebbe stato molto più facile per me prendere una delle opportunità negli sport GT o nel DTM sei anni fa, avere meno stress e godermi le corse lì. Forse sarebbe stato ancora più divertente perché riguardava posizioni migliori. Ma c’è una ragione per cui sono in F1. Potrebbe essere che mi pentirò di alcune cose dopo quest’anno. Ma di certo non mi pentirò di provarci. Questo è certo”.