Infarto, i sintomi per riconoscere un attacco cardiaco

infarto fattori sintomi
Infarto, i fattori ed i sintomi attraverso i quali riconoscerlo (Getty Images)

I sintomi attraverso i quali riconoscere un infarto sono ben precisi, così come lo sono i fattori che possono esporre un individuo ad essere esposto.

Ci sono dei segnali precisi per riconoscere l’infarto appena prima che si manifesti. Questa condizione si manifesta quando una o più arterie deputate al trasporto di sangue finiscono con l’ostruirsi, interrompendo il flusso vitale. In tal modo il sangue stesso non riesce più a giungere al muscolo cardiaco e quindi ad ossigenarlo. Tale cosa danneggia i tessuti e può risultare potenzialmente mortale. Alcuni segnali importanti che bisogna tenere in considerazione per capire se si è a rischio infarto sono i seguenti: l’età, il livello di colesterolo (attenzione se è alto), l’ipertensione arteriosa ed anche altro. Infatti incorrono anche il diabete mellito, il proprio peso corporeo (se si è in una condizione di obesità si è maggiormente esposti), la familiarità – e qui intercorre la predisposizione genetica – ed anche l’eventuale uso di sostanze stupefacenti od alcoliche.

LEGGI ANCHE –> Tumore inoperabile al cervello, bimba di 9 anni spacciata poi il miracolo – FOTO

Infarto, i fattori che ci espongono ed i sintomi per prevenirlo

Che chiaramente predispongono un soggetto ad esporsi a maggiori rischi. Qualora ci siano abitudini negative, è bene cambiare subito abitudini e stili di vita. Anche una eccessiva sedentarietà, una alimentazione sbagliata a base di cibo spazzatura e l’abuso di fumo, con il passare del tempo possono portare un individuo a sovraesporsi al pericolo di essere colto da attacco di cuore. I sintomi fisici più comuni sono affanno eccessivo, mal di stomaco continuato, stanchezza e sudorazione che si presentano in maniera cronica e senza spiegazione. I cardiologi consigliano vivamente di rivolgersi subito ad un medico qualora una di queste situazioni si presenti.

LEGGI ANCHE –> Tisana allo Zenzero, per curare tutto e subito: come si prepara