Lewis Hamilton conferma: “Guiderò una MotoGP”

0
206
Lewis Hamilton (©Getty Images)

F1 | Lewis Hamilton conferma: “Guiderò una MotoGP”

Che sia un grande amante della moto è cosa nota. Non più tardi dello scorso mese di dicembre aveva provato una Yamaha SBK sul tracciato di Jerez de la Frontera, e appena una settimana prima del via del mondiale di F1 è volato in Qatar per assistere alla prima gara della MotoGP targata 2019.

In questi giorni Lewis Hamilton ha confermato che non appena possibile si metterà in sella ad un bolide della massima serie su due ruote, malgrado il boss Mercedes Toto Wolff lo abbia già avvertito che non sarà autorizzato dal team finché correrà per loro.

Guiderò una MotoGp, questo è certo al 100%“, le sue parole riportata da F1i.com. “Ho solo bisogno di fare un po’ di pratica ancora, ma è un sogno che ci tengo a realizzare. Guardo tutte le corse, non ne perdo una. Anche quando sono via per la F1, lascio velocemente i briefing per mettermi davanti ad uno schermo“.

Per tutte le notizie di F1, MotoGP e WRC CLICCA QUI

Scoperto il guasto sulla W10 di Ham a Melbourne

Passioni a parte, nel primo round del mondiale che si è disputato lo scorso weekend all’Albert Park, il 5 volte iridato è apparso esplosivo in tutte le prove, qualifiche comprese visto che si è aggiudicato la pole position, ma poi nei 58 giri domenicali, si è perso beffato dal compagno di squadra Bottas, a quanto pare rallentato da un guasto al fondo, di cui ora si è compresa l’origine.

Verificando l’auto di Lewis dopo la corsa, abbiamo notato dei danni a quella che si chiama area di sigillo della ruota“, ha spiegato a Pure Pitwall l’addetto alla strategia di Stoccarda James Vowles. “C’era un pezzo di carbonio rotto giusto davanti alla gomma posteriore nella zona del fondo dove l’aerodinamica ha una grossa influenza, sia per quanto concerne il downforce, sia per il bilanciamento della vettura. Crediamo che il problema sia nato da un contatto violento su un cordolo“.

Chiara Rainis