Pavia, treno in ostaggio: “Siamo terrapiattisti, non paghiamo il biglietto” – VIDEO

0
183

I terrapiattisti seminano il panico a bordo di un treno a Pavia. Le loro convinzioni cozzerebbero con l’obbligo di pagare il biglietto, ma poi sono guai.

Assurdo quanto avvenuta a Pavia a bordo di un treno. Quattro persone hanno tenuto in scacco l’intero convoglio per un’ora abbondante. Il motivo? “Siamo terrapiattisti, quindi non paghiamo il biglietto”. Il loro rifiuto più totale nell’ottemperare ai doveri imposti ad ogni passeggero circa l’obbligo di dover versare quanto dovuto per poter disporre del ticket di viaggio ha portato a disagi enormi per gli altri pendolari. Il treno, un Intercity, è rimasto forzatamente fermo per parecchio tempo. E non sta né in cielo né in terra la giustificazione avanzata dai terrapiattisti, secondo i quali “ci troviamo al di fuori da ogni giurisdizione planetaria”.

Terrapiattisti bloccano treno: “Non possiamo pagare”

Per i quattro dissidenti però sono in arrivo i guai. Infatti le forze dell’ordine, allertate per quanto accaduto, li hanno arrestati con l’accusa di interruzione di pubblico servizio e di rifiuto di fornire le loro vere generalità. Quello dei terrapiattisti è un movimento diffuso incredibilmente su scala globale e che conta molti più ferventi accoliti di quanto si possa immaginare. Per loro le scoperte avvenute in pieno 1600 da Galileo Galilei – grazie al quale la teoria geocentrica copernicana venne dimostrata una volta per tutte – sono false. Ed il nostro pianeta non avrebbe una forma sferoidale ma per l’appunto piatta. E non è la prima volta che nascono episodi assurdi come questo.

LEGGI ANCHE –> Uomo muore travolto da un treno: incredibile sequenza di eventi