Valentino Rossi e Marco Simoncelli (Getty Images)

MotoGP | Tebaldi: “Simoncelli era l’unico capace di combattere con Valentino Rossi”

Valentino Rossi qualche anno fa ha deciso di mettere in piedi il Ranch e l’Academy, ma c’è stato un personaggio chiave che in tal senso che ha fatto venire questa idea a Valentino Rossi ed era Marco Simoncelli. Il Sic, infatti, in un certo senso è stato il primo pilota cresciuto all’ombra del Dottore. I due hanno condiviso tanti allenamenti e proprio questo ha fatto nascere nel 46 l’idea di mettere su una propria “scuola” per piloti.

Il rider di Tavullia ha aperto le porte del proprio Ranch a “Sport-Bikes Magazine”, il suo grande amico d’infanzia Albi Tebaldi racconta: “Vale e Marco passavano tantissimo tempo insieme, si allenavano e si divertivano. In verità Simoncelli era l’unico capace di combattere alla pari con Vale su una moto. Loro erano come fratelli e dopo la sua morte gli mancava qualcosa”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Valentino Rossi CLICCA QUI

Valentino orgoglioso del fratello

Continua Tebaldi: “Un paio di anni dopo Valentino ha deciso di aprire l’Academy. La vita in quel momento era stata crudele, ma allo stesso tempo era stato un segno del destino e si è dato vita a questo progetto. Dopo che era morto il suo amico Valentino ha sentito l’esigenza di allenarsi con altri piloti”.

Ha parlato poi anche Valentino Rossi: “Qui è più divertente che in MotoGP. Girare su questo genere di piste è una delle cose più belle. Poi non hai pressione, ci sono solo i tuoi amici, puoi giocare e combattere con loro. Per me è davvero importante, allenarmi da solo sarebbe difficile, ho cominciato con un paio di ragazzi e adesso, invece, siamo 10-15 piloti”.

Ha concluso poi il Dottore: “La vittoria di Luca è stata speciale, una giornata davvero indimenticabile. Oltre questo Pecco ha vinto il mondiale con il nostro team. Senza dubbio sono davvero orgoglioso dei progressi di mio fratello”.

Antonio Russo