Biaggi (Getty Images)

MotoGP | Max Biaggi: “Le ali? Ci vogliono regole chiare, impariamo dalla F1”

Max Biaggi è ritornato finalmente nel Motomondiale in qualità di team manager e già tutti sono pronti a scommettere su possibili lotte verbali a distanza con la sua nemesi sportiva Valentino Rossi che gestisce anche lui una squadra in Moto3 come è noto.

Come riportato da “Speedweek”, Max Biaggi ha così parlato del caso Ducati: “Gli sviluppi aerodinamici portano sempre delle discussioni sulle regole perché la linea tra regolare e irregolare è molto sottile. Lo abbiamo già visto in F1 dove gli specialisti sono continuamente alla ricerca di lacune nelle regole e trovano un vantaggio per le loro squadre”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Max Biaggi CLICCA QUI

Troppa potenza per queste MotoGP

Il rider romano ha poi proseguito: “L’incidenza delle ali è importante, basi pensare a quello che è accaduto a Iannone e Bagnaia che hanno avuto dei problemi per aver perso le loro ali ad inizio gara. Infatti hanno detto anche loro di aver avuto problemi significativi durante il GP. Personalmente credo che le moto non siano più gestibili senza le ali a causa dell’elevata potenza. Le ali sono un passo in avanti in termini di sicurezza e prestazioni”.

Infine Max Biaggi ha così concluso: “Il modo migliore per evitare di fare innalzare il costo dello sviluppo aerodinamico è adattare le regole. Deve essere deciso rapidamente e chiaramente cosa è permesso e cosa è proibito. Abbiamo bisogno di regole chiare per evitare dibattiti e costi astronomici sullo sviluppo. Possiamo imparare molto dalla F1“.

Antonio Russo