Colpito da un pugno in faccia: gravissimo un uomo di 55 anni

0
109
Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)

Un uomo di 55 anni ieri sera è stato colpito da un pugno in faccia mentre parlava con un gruppo di ragazzi. Cadendo l’uomo ha battuto la nuca a terra ed adesso si trova ricoverato in ospedale in gravissime condizioni.

Un uomo di 55 anni è stato ricoverato in ospedale in condizioni gravissime ed è in pericolo di vita ieri sera a Roma. Il 55enne, secondo quanto riportato dalla redazione online de Il Messaggero, ha ricevuto un violento pugno da un ragazzo con cui stava parlando ed è caduto a terra battendo la testa. I fatti si sarebbero svolti durante la serata di ieri a largo Preneste intorno alle 20. Sul luogo insieme ai sanitari del 118 che hanno soccorso  e trasportato in ospedale l’uomo anche i carabinieri di Roma Tor Pignattara e quelli del Nucleo operativo Roma Casilina che stanno indagando su quanto accaduto.

Pugno in faccia mentre parla con un gruppo di ragazzi: in pericolo di vita un uomo di 55 anni

Un violento pugno sferrato al volto ha colpito un uomo di 55 anni ieri sera a largo Preneste nel quartiere Prenestino-Labicano di Roma. L’uomo, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti che stanno indagando sul caso ed hanno ascoltato le testimonianze dei presenti, stava discutendo con un gruppo di ragazzi ed è rimasto coinvolto in una lite quando uno di loro gli ha sferrato un pugno facendolo cadere e battere la testa a terra. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno prestato le prime cure al 55enne trasportato d’urgenza prima all’ospedale Vannini e poi, come raccontato dalla redazione de Il Messaggero, successivamente al San Giovanni in codice rosso per sottoporlo ad un subire un intervento chirurgico. Intervenuti sul luogo dei fatti anche i carabinieri di Roma Tor Pignattara e quelli del Nucleo operativo Roma Casilina che hanno raccolto le testimonianze e stanno indagando per rintracciare il responsabile che potrebbe essere individuato grazie alle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza poste in zona. L’uomo, incensurato, è un artista molto conosciuto nella Capitale che espone spesso le proprie opere in città.

Leggi anche —> Ucciso con un colpo alla testa: il secondo omicidio in pochi giorni