WhatsApp: nuova truffa per sottrarre denaro agli utenti

0
277
WhatsApp
WhatsApp (foto dal web)

Nella settimana nera dei social network, una nuova truffa sta circolando sull’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp che ha già fatto numerose vittime a cui sono stati sottratti dei soldi.

Una settimana da dimenticare quella per i social network del gruppo Facebook Inc. Facebook, Instagram e Whatsapp hanno subito dei malfunzionamenti che hanno mandato nel panico milioni di utenti nel corso della settimana che si avvia alla conclusione. A questo down durato per ore si sono aggiunti anche numerosi furti di account che hanno interessato maggiormente il social network fotografico, sul quale i profili di molti utenti sono stati hackerati per poi ricattare il legittimo proprietario. Questa settimana nera  non sembra essere finita, dato che su WhatsApp, piattaforma di messaggistica istantanea interessata anche dai furti di profilo, sta girando una nuova truffa per raggirare gli utenti.

La nuova truffa che sta circolando su WhatApp negli ultimi giorni

Su WhatsApp negli ultimi giorni, secondo quanto riportato da diversi siti, sta circolando una truffa che sta mietendo numerose vittime. Il raggiro è abbastanza ingegnoso: il truffatore ruba la foto profilo di un utente dell’applicazione di messaggistica istantanea e la inserisce sul proprio profilo. Una volta impossessatosi della foto profilo contatta un parente o un amico della vittima affermando di aver bisogno di denaro e chiedendo una ricarica PostePay, solitamente di una cifra molto bassa, poche decine di euro. Inoltre l’autore del raggiro spiegherà di aver cambiato numero telefonico proprio a causa dell’emergenza. Effettuata la ricarica per chi è caduto nella truffa è impossibile recuperare il denaro, l’unica soluzione è quella di sporgere denuncia alla Polizia Postale. A destare maggiormente preoccupazione sono i minorenni che potrebbero più facilmente cadere nella trappola della nuova truffa che da giorni sta circolando sull’applicazione di messaggistica. Per cercare di difendersi da questo tipo di raggiro gli utenti una volta contattati da un soggetto che avanza simili richieste dovranno accertarsi della veridicità del profilo, contattando il vecchio numero della persona a cui è stato sottratto il profilo. Quella della foto del profilo non è la prima truffa che circola su WhatsApp, dove molti utenti sono già finiti nella trappola dei raggiri online.